Vivai in Parla, Scuole per bambini o Ludotecas? Di cosa ho bisogno?

Molte volte perdiamo nella terminologia quando parliamo del centro vogliamo che nostro figlio partecipante, non sapendo se stiamo parlando degli stessi o degli spazi che non hanno nulla a che fare con l’altro con il altri. Normalmente usiamo la parola “daycare” per nominare ogni posto dove lasciamo nostro figlio, ma tutti i posti possono essere chiamati come asilo nido? Quali sono le differenze tra i centri diurna e le scuole figlio? Cosa succede se parliamo di Luncates? Quali caratteristiche hanno ciascuno di questi spazi e quali servizi dovrebbero offrire a seconda della loro classificazione?

È conveniente lasciare molto chiaro che il termine “daycare”, che è il più usato di tutti loro, è stato obsoleto e che quando la maggior parte dei genitori si riferisce ai centri diurna, stiamo effettivamente parlando di scuole figlio, cioè, centri di insegnamento e non solo il luogo in cui i genitori lasciano i nostri figli a prendersi cura senza un progetto educativo. Né la scuola figlio dovrebbe essere confusa con la Langoteca, poiché entrambi svolgono compiti diversi. Vediamo sotto cosa sono tutte queste differenze, per questo modo per sapere quale posto stiamo facendo esattamente il nostro bambino e quali caratteristiche o requisiti, ognuna di esse, centri diurna diurna, scuole per bambini “/ p>

Cos’è un bambino Scuola?

Una scuola figlio ha sempre un progetto educativo attraverso il quale cerca di ottenere una serie di obiettivi in modo che i bambini raggiungano uno sviluppo corretto, lavorando per questo e giorno dopo giorno, una serie di contenuti. Nelle scuole per bambini, le attività vengono effettuate secondo un piano di lavoro, essendo sempre basate sul gioco e allo sviluppo maturo del bambino in base alla loro età. Le diverse aree dello sviluppo del bambino, dello sviluppo motore, dello sviluppo sociale e dello sviluppo linguistico sono lavori. Cioè, le attività di stimolazione vengono eseguite insieme con la cura di base del bambino, come il sonno, il cibo, l’igiene, ecc. Routine. I professionisti che lavorano in una scuola per bambini devono sempre essere tecnici di istruzione superiore (FP) o ausiliari o insegnanti di educazione infantile (diploma). Sono educatori e non semplici caregivers, in quanto servono sia i bisogni del bambino a livello intellettuale, fisicamente, livello sociale e sociale e affettivo. Inoltre, nell’aspetto delle strutture, le scuole per bambini devono rispettare una rigida normativa che garantisce la sicurezza e il benessere dei bambini, come ad avere un patio superiore a 75 metri quadrati, una ventilazione luminosa, spaziosa e buona, piano. Emergenza e Evacuazione, ecc. Inoltre, il rapporto educatore-bambini deve essere rispettato rigorosamente a seconda delle epoche dei minori della classe. A differenza dei centri per la cura del giorno, solo le scuole d’infanzia autorizzate sono soggette a un rigoroso schema di ispezione per verificare che forniscano adeguatamente i loro servizi. In Spagna, ogni comunità autonoma ha i propri regolamenti per regolare l’istruzione presso le scuole figlio del primo ciclo, quindi i requisiti richiesti alle scuole minori di Madrid non saranno uguali a quelli richiesti alle scuole figlio a Murcia, a Valencia, ecc. . Mentre in linee generali sono molto simili tra loro.

Che cos’è un asilo nido?

A Daycare, come indica il nome, è il luogo in cui “i bambini vengono salvati” è dire, Dove i bambini si prendono cura dei loro bisogni di base di base fisici, giochi e socializzazione. In questo caso e, a differenza delle scuole figlio, i responsabili della cura dei minori, sono caregivers specializzati in cura per bambini che non richiedono alcun grado. I vivai non sono soggetti a qualsiasi progetto educativo definito o una metodologia educativa. Come abbiamo detto sopra, il termine Daycare è usato in modo colloquiale ma errato, con questo nome, con questo nome tutti i centri che servono bambini tra zero e tre anni. I vivai non sono soggetti a alcuna norma stabilita dal Ministero dell’istruzione.

Cos’è un Ludoteck?

Il terzo dei luoghi che dobbiamo lasciare nostro figlio è il neonato. Un ludotec è uno spazio che come suggerisce il nome, è completamente dedicato al gioco e alla ricreazione del bambino. In questo posto, i bambini possono trovare giochi, giocattoli e tutti i tipi di elementi ludici. I professionisti che sono responsabili della cura dei minori nelle biblioteche sono responsabili per guidare e sostenere i bambini in tutto ciò di cui hanno bisogno per giocare, non richiedendo, come nei centri diurna diurni, di qualsiasi titolazione specifica. Le ludotecas sono quindi focalizzate sul tempo libero, sulla cura e sulla cura dei bambini.In alfabetizzazione, attività educative o formazione di qualsiasi tipo non saranno mai effettuate, né le attività che vengono svolte qui sono soggette ai regolamenti normativi della provincia in cui si trovano. Sia ludotecas che asiliferi, solo rispettano le regole richieste dal Consiglio comunale per garantire la corrispondente licenza municipale di apertura municipale di uno spazio ricreativo per bambini.

Quello che ho scelto: scuola per bambini, vivaio o ludotec?

Nessuna delle tre opzioni sollevate sopra è meglio o peggiore, sono semplicemente diversi a seconda dei bisogni che dobbiamo coprire, poiché non è lo stesso di lasciare il bambino per alcune ore rispetto al completamento del giorno, né i budget di ogni famiglia sono gli stessi, ecc. Quando si effettua la decisione più corretta, saremmo in grado di tenere conto di una serie di aspetti:

pianificazione

Devi vedere a che ora abbiamo bisogno di questi servizi e per quanto tempo . I vivai e le ludotecas hanno orari più flessibili per tutto il giorno, mentre le scuole figlio seguono un programma scolastico più rigido. Se non hai intenzione di lasciare il bambino al centro per molte ore o se non verrai ogni giorno, uscirà molto più redditizio per prendere il bambino ad un asilo nido o al dittamento.

Prezzo

I servizi educativi privati sono più costosi dei servizi di asilo nido e di affondo, da più ragioni, essendo il più importante che i professionisti che lavorano nei primi centri di educazione della infanzia sono laureati e specializzati nell’educazione dei bambini tra zero e tre anni. Al contrario il lavoro su entrambi i vivai e le biblioteche, non è richiesto alcun tipo specifico di laurea. Inoltre, le strutture delle scuole per bambini non sono le stesse dei centri diurna, essendo quelli di questi ultimi due molto più limitati.

Obiettivo che perseguiamo

Questo è l’aspetto chiave che dobbiamo considerare quando si sceglie un tipo di centro o un altro. Se il tuo obiettivo è solo che il tuo bambino si riferisca ad altri bambini, gioca e socializza per alcune ore al giorno, un asilo nido o un ludoteck sarà perfetto per questo. Se, d’altra parte, ciò che perseguiamo è che il bambino svolge attività rivolte alla loro educazione e sarà aiutato a sviluppare le loro abilità sociali, e abilità cognitive e motorie, il luogo che stiamo cercando è una scuola di educazione infantile.

.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *