Vaccini cinesi in soccorso delle cattive nazioni

Taipei, Taiwan (AP) – L’aereo pieno di vaccini era appena stato atterrato all’aeroporto di Santiago alla fine di gennaio e il presidente cileno Sebastián Piñera era mostrato jubilant. “Oggi è un giorno di gioia, emozione e speranza”, ha detto il presidente.

La fonte di quella speranza: la Cina, un paese da cui il Cile e altre dozzine dipende per aiutarli a affrontare la pandemia Covid-19 .

La campagna diplomatica della Cina dai vaccini è stato un successo a sorpresa: è stato impegnato a distribuire circa 500 milioni di dosi tra più di 45 paesi, secondo l’inchiesta del paese per paese effettuata dalla stampa associata. Quattro dei laboratori Ciò produce il vaccino in Cina ha già prodotto almeno 2.600 milioni di dose quest’anno, garantendo che gran parte della popolazione mondiale sarà inoculata non con i vaccini occidentali pubblicizzati, ma con il più modesto vaccino cinese, prodotto con metodi tradizionali.

ad

Non so molto del vaccino cinese e ci sono dubbi sulla sua efficacia e affidabilità, senza menzionare ciò che la Cina può chiedere in cambio di loro. Ma ho già iniziato io Nucazioni in oltre 25 paesi ed è stato consegnato a 20, secondo il conteggio AP, sulla base di relazioni indipendenti di queste nazioni e pubblicità ufficiali e società.

Ambiente

  • International

    I meteorologi smetteranno di usare l’alfabeto greco in uragani

    17 marzo 2021

  • Il logo Ford in un Ford Explorer 2018, in una foto scattata il 15 febbraio 2018 ad un automotive Fiera a Pittsburgh. . (AP Photo / Gene J. Puskar, File)

    USA

    Dopo la pandemia, lavorare da casa non sarà così insolito

    17 marzo, 2021

Questo successo aiuta un po ‘per cancellare l’immagine negativa e la sfiducia generata Per la gestione iniziale della pandemia da parte della Cina, il paese in cui l’epidemia è nata.

“Stiamo assistendo a una diplomazia dei vaccini. La Cina è a La prima linea nella produzione di vaccini, che rende a disposizione degli altri “, ha dichiarato Krishna Udayakumar, fondatore e direttore del Global Innovation Center dell’Università del Duke.

La Cina dice che è” Aiutando con i vaccini “53 Paesi ed esportali a 27, ma non voleva fornire l’elenco delle nazioni che lo ricevono all’AP. Pechino nega di fare la diplomazia con i vaccini e un portavoce del Ministero degli Affari Esteri, ha detto che Pechino considera i vaccini “un bene pubblico mondiale”. Gli esperti cinesi respingono qualsiasi connessione tra l’esportazione di vaccini e sforzi per migliorare l’immagine del paese.

La Cina si sta concentrando sui paesi a basso o medio-reddito che vedono come le nazioni ricche di monopolizzare la maggior parte dei costosi vaccini prodotti da laboratori come Pfizer e Modern. Nonostante alcuni ritardi, la Cina ha approfittato della lenta distribuzione dei vaccini i laboratori degli Stati Uniti e Europa.

ad

Come altre nazioni, il Cile ha ricevuto meno dose del vaccino del pfizer che lo avevano promesso. La società cinese Sinovac ha risposto rapidamente e ha fornito 4 milioni di dosi.

Cile e altre nazioni a basso e medio reddito hanno poche opzioni. La distribuzione dei vaccini in tutto il mondo ha se Dominata dai paesi ricchi, che ha monopolizzato 5.400 milioni dei 7.800 milioni di dosi acquisite in tutto il mondo, secondo l’Università del Duca,

Vaccini cinesi, che possono essere conservati nei normali frigoriferi, sono attraenti per le nazioni Ciò potrebbe avere problemi a conservarli a temperature estremamente basse, come richiesto da Pfizer e altri vaccini.

sinovac E SinoPharm sono prodotti con tecnologia tradizionale, in cui un virus vivente viene eliminato e quindi purificato, generando una risposta del sistema immunitario.Alcuni paesi lo considerano più sicuro di quelli prodotti con una tecnologia più recente e non convocata, che circolano in ovest e punta a uno spot virale, nonostante la mancanza di informazioni sull’affidabilità dei vaccini cinesi.

La Cina offre vaccini anche a Paesi come la Serbia e l’Ungheria, che costituiscono un’importante vittoria geopolitica nell’Europa centrale e nei Balcani, dove West, Cina e Russia cercano di ottenere un’influenza politica ed economica. Ungheria è il primo paese dell’Unione europea che ricorre al vaccino cinese.

La diplomazia del vaccino funzionerà finché il lavoro dei vaccini, e in quel terreno ci sono ancora alcuni dubbi.

ad

“Ci sono poche informazioni disponibili sul vaccino cinese, rispetto ad altri vaccini”, ha detto Ahmed Hamdan Zayed, un’infermiera in Egitto che ha superato il suo Resistenza iniziale e divenne vaccinata con quella di sinofarm.

sinoopharm afferma che il suo vaccino ha un’efficacia del 79%, secondo gli studi clinici interni. Non ha risposto agli ordini di intervista.

In Brasile, le autorità hanno rivisto l’efficacia del Sinovac, compiuto dal 78% al 50% dopo includere infezioni delicate.

>

Un gruppo di esperti di esperti di Hong Kong ha pubblicato le informazioni fornite da Sinovac ai regolatori della salute in base alle quali l’efficacia era del 50%.

Le autorità sanitarie dicono qualsiasi vaccino c Su un’efficacia di almeno il 50% è utile.

La gravità della pandemia rende i paesi ignorando i dubbi che possono avere sul vaccino cinese.

AD

“I vaccini, specialmente quelli prodotti in Occidente, sono riservati ai paesi ricchi”, ha dichiarato un funzionario egiziano che ha chiesto di non identificare per parlare dell’argomento. “Abbiamo dovuto assicurarci un vaccino. Qualsiasi vaccino”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *