Test Hyundai Tucson 2.0 CRDI: il SUV per viaggiare come famiglia

Abbiamo scoperto in un test 10 perché il nuovo Hyundai Tucson è uno dei migliori SUV della categoria per uso quotidiano … o viaggiare come una famiglia

Hyundai tucson

Dopo il test di primo termine della Hyundai Tucson eseguita in occasione della presentazione nazionale, è necessario concentrarsi A fondo con Hyundai SUV e scoprire se può essere un’alternativa a un Berlino o da un minivan per utilizzare quotidianamente o viaggiare con la famiglia. E per questo abbiamo scelto il più equilibrato Hyundai Tucson della gamma, il 2,0 CRDI di 136 CV, che inviamo a uno dei nostri test in 10 chiavi. Abbiamo iniziato.

La posizione di guida: Pronta per fare chilometri

Il passeggero Hyundai Tucson ha tutto ciò che chiede una macchina per essere pratico in uso quotidiano e confortevole di fronte a lungo viaggi per autostrada. Trovare la postura al volante più adatto a ciascuna dimensione è facile perché ci sono generose impostazioni di posti a sedere e volante e la terminazione ei materiali utilizzati da una sensazione di qualità. Ma a volte questo non è abbastanza.

HYUNDAI TUCSON

Il Tucson, inoltre, offre una distribuzione molto logica e ordinata dei controlli per gestire i diversi sistemi di il veicolo. Ci sono due grandi gruppi, uno per il sistema multimediale appena sotto il touch screen, e un altro per le impostazioni dell’aria condizionata; Inoltre, c’è un terzo set di pulsanti accanto alla leva del cambio per alcuni partecipanti alla guida come l’assistenza al parcheggio, il controllo di caduta o il blocco differenziale a 4×4. A sinistra del volante ci sono altri pulsanti con un uso più basso, come il sistema di manutenzione della corsia o il regolamento di regolazione della scatola.

Hyundai Tucson

I posti sono confortevoli con una bella tappezzeria mista su tessuto e pelle nella nostra unità di prova, e sottolinea anche la magnifica visibilità e praticità del vassoio per lasciare oggetti proprio davanti alla leva del cambio, dove abbiamo anche fino a due prese di corrente, Presa ausiliaria e porta USB. Sotto i braccioli centrali c’è un enorme petto.

spazio interno e sedili posteriori

altri dei punti salienti del Tucson, lo spazio interno disponibile e il comfort disponibili che offrono i loro posti successivi, che possono anche avere il riscaldamento per i sedili nella finitura più alta versioni. Ma è una funzionalità rara che, insieme ai centimetri disponibili, rende questi luoghi molto comodi per lunghi spostamenti: la possibilità di recrtare lo schienale.

Hyundai Tucson

Neanche il più alto avrà problemi, perché l’altezza disponibile è generosa anche quando è montato il tetto apribile panoramico. E il tunnel centrale non è troppo invadente nell’abitacolo, quindi è possibile utilizzare la piazza centrale con certo comfort. Davanti non ci sono problemi di spazio, evidenziando il gran numero di fori disponibili per lasciare oggetti.

Hyundai Tucson’s Trunk

La capacità del tronco di Hyundai Tucson varia a seconda che sia dotata di ruota di scorta equipaggiata (che a proposito, ha le stesse dimensioni del resto, qualcosa di sempre più difficile da trovare) o il kit anti-riproduzione, che è quello che ha servito le opzioni di base in benzina e diesel. Nel primo caso rimane a quasi 490 litri (è possibile sfruttare il divario sul bordo per riporre alcuni oggetti), mentre con il kit di riparazione approssima i 520 litri.

Hyundai Tucson

In uno dei due casi la figura è molto buona, e posiziona Hyundai Tucson tra i migliori SUV delle sue dimensioni in termini di valigia bagagli. La panchina posteriore non scorre, ma è possibile posizionare i backup per migliorare la capacità se non si dispone di passeggeri in questi luoghi e non si desidera abbattere i sedili, l’operazione che viene anche eseguita molto facilmente. Nelle versioni di finitura superiore stile il gateway è elettrico, sebbene questa possibilità non sia offerta come opzione nel resto delle finiture.

Motor 2.0 CRDI: Caratteristiche e consumi

Con il piacere dell’uso fornisce, grazie alla sua relazione tra benefici e consumi e anche dalle possibilità di combinazione con i diversi livelli di finitura e Opzioni di trasmissione (è l’unico Hyundai Tucson in cui è possibile optare per le versioni 4×2 e 4×4), il 136 HP CRDI è l’opzione più equilibrata dell’intervallo.

Hyundai Tucson

È un motore della stessa famiglia della versione CRDI di 184 CV, con cui non rimarrai a corto di potenza, neanche da spostare con agilità in città o per affrontare viaggi con passeggeri e valigie in cui devi fare un sacco di autostrada o addirittura avanzare su strade a doppio senso.

Hyundai Tucson

Il cambiamento manuale è morbido e ha un buon tocco, capacità di accelerazione e velocità massima sono fino a SUV delle sue dimensioni con motori di potenza simile e il consumo medio che abbiamo misurato durante il test è leggermente leggermente inferiore al 7 l / 100 km, combinando tutti i tipi di utilizzo.

Altre opzioni diesel per il Tucson

Oltre il 2,0 CRDI di 136 CV, la gamma Hyundai Tucson comprende altre due altre opzioni diesel e due motori a benzina. Tra i diesel potrebbe esserci un ragionevole dubbio se l’1,7 CRDI di 115 HP sarà sufficiente o sarà breve per un’auto di queste dimensioni. E con 2.200 euro di differenza di prezzo a parità di attrezzature, è pensarci. La risposta è sì, il motore “piccolo” è sufficiente … Se stai cercando un tucson almeno il più possibile (2.0 CRDI non è offerto con la finitura di base Essence) e non verrà chiesto con le condizioni d’uso, Spostando molto attraverso la città e con un piccolo carico.

Hyundai Tucson

La mia raccomandazione è che optare per il 2,0 CRDI se hai scelto un Tucson per approfittare dei suoi interni spaziosi e del suo tronco, quindi con il carico la stessa CRDI di carico può rimanere un po ‘breve e costringerti a guidare più cambiamenti in sospeso. Non preoccuparti del consumo, perché 2.0 CRDI ti permetterà di portare il motore sempre più sollevato e tranne Nelle condizioni d’uso a strada costante, trascorrerai lo stesso … o anche meno. Qual è il motore più piccolo è qualcosa di più piccolo nel suo funzionamento.

Hyundai Tucson

altra cosa è il 2.0 CRDI di 184 CV, che non è diverso sia dalla performance della versione 136 HP che quest’ultima riguardante il 1.7 CRDI. Inoltre, è associato al cambiamento automatico, alla trazione 4×4 e alla finitura in alto stile, che mette il prezzo di partenza superiore a 40.000 euro.

Vale la pena la benzina Tucson?

dipende. Hai due opzioni. Il GDI Atmosferico 1.6 di 131 CV costa circa 1.500 euro a meno di 1.7 CRDI … e 3.700 euro meno di 2,0 CRDI. Non l’ho provato a fondo ma abbastanza per sapere che può essere un’alternativa valida come l’accesso alla fascia di prezzo (meno di 22.000 euro con sconti sulla finitura di ingresso essenziale) se sei disposto a rinunciare al piacere di guida che fornisce la spinta Motori turbo e lavori con il cambio di ingranaggi e pedalare della frizione. In cambio, è un motore morbido e il consumo non spara.

Hyundai Tucson

La seconda opzione è 1,6 TGDI, già con Turbocharger e 177 cv. Ma siamo nello stesso caso del più potente diesel, che è una buona alternativa per i benefici e il piacere da usare … e perché costa quasi 4.000 euro in meno: è associato solo alla gamma più alta della gamma e prende Trazione totale della serie, in questo caso con la variazione a doppia frizione 7DCT, anziché convertitore di coppia come diesel.

Comportamento off-road: con 4×4 trazione opzionale

Hyundai ha cercato sul Tucson offre una macchina prima di tutto, più confortevole, efficiente e sicura sull’asfalto, lasciando da parte le qualità fuoristrada e promettendo l’estetica. Pertanto, gli angoli del corpo, l’attacco e la produzione o anche l’altezza libera dal suolo di 17 cm, sono meno favorevoli che in alcuni dei suoi rivali quando si tratta di superare gli ostacoli per tracce o percorsi.

Hyundai Tucson

in Hyundai è chiaro che gli utenti usano questo tipo di auto, e in quell’uso il Tucson soddisfa senza problemi con il buon comfort di sospensione e con la sensazione di Robustoz e Solidità necessaria. Anche così, e rendendolo chiaro che sarai ulteriormente fuori strada con un Tucson 4×2 dotato di pneumatici misti che con un 4×4 con pneumatici asfalto, Hyundai offre la trazione totale in opzione con alcune finiture, per un sovrapresso circa 2.000 euro.

Il sistema è automaticamente collegato, inviando la resistenza alle ruote posteriori utilizzando una frizione multidiscus classica se viene rilevata la perdita di adesione sulle ruote anteriori. Come ulteriore “Aiuto”, la frizione può essere bloccata per ottenere una distribuzione fissa 50/50 tra entrambi gli assi (questa funzione è scollegata se si supera una velocità massima di 40 km / h), e abbiamo anche il controllo della discesa in attesa.Pensa all’uso che stai per fare del bene dell’auto, perché come vedremo, la stabilità del Tucson sulla strada è molto buona senza la necessità di una totale trazione, che aumenta leggermente il peso e il consumo.

Marzo: confortevole e sicuro

Ben isolato aria e asfalto, con sospensioni “inghiottito” le buche e controllano i movimenti del corpo, la Hyundai Tucson si distingue tra i suoi rivali per il comfort e il generale Morbidezza dell’operazione, con reazioni molto sicure accompagnate da un buon tocco della direzione e freni sufficientemente potenti.

Non guardare in particolare il Tucson Agile SUV su strade curve, anche se l’indirizzo può modificare il grado di assistenza a una modalità “Sport” utilizzando un pulsante. Qui la scorrevolezza nei comandi, nella guida e nelle sensazioni che l’auto trasmette ai passeggeri.

Quale apparecchiatura sceglie?

Quattro sono i livelli di finitura, con una struttura del range che associa il superiore ai motori più potenti e lascia il livello di accesso per meno potenza. La cosa migliore è che anche la finitura dell’essenza, che è la più “di base”, ha una buona attrezzatura standard, tra cui ruote in lega, aria condizionata, bluetooth, sensore di luce o controllo della velocità di crociera.

Hyundai Tucson

Il Tucson con il motore 136 HP 136 CV del nostro test non è combinato con questa finitura, avviando l’offerta con le versioni KLASS, che sono le più interessanti durante l’aggiunta di climatizzazione automatica, curva luci, fendinebbia e ruote in lega da 17 pollici, decorazioni di decorazione e finitura più specifiche.

Come al solito a Hyundai, se si desidera più attrezzature devi salire, poiché non c’è possibilità di combinare determinate opzioni con tutti i livelli. Pertanto, la hyundai con finitura Tecno aggiunge il browser touch screen da 8 pollici, i sensori di parcheggio anteriori, l’avvio senza chiave e le sedie riscaldate, lasciando come una gamma la finitura dello styl E, già con ruote da 19 pollici, tappezzeria in pelle, seggiolini elettrici, tetto appetito in tetto panoramico e cancello posteriore elettrico.

HYUNDAI TUCSON

La dotazione degli elementi di sicurezza E l’aiuto di guida contempla tutti i sistemi già comuni nella categoria, anche se associati a finiture concrete. Ad esempio, Hyundai Tucson con techno finitura include il sistema di preavviso in caso di traffico croce posteriore, avviso di corsia involontaria e frenata automatica in caso di emergenza. Lo stile aggiungere il rilevatore di presenza all’angolo morto

il fattore di prezzo: i rivali della Hyundai Tucson

per valutare il Tucson Hyundai per quanto riguarda i suoi rivali più diretti è necessario corrispondere alla misura dell’attrezzatura il più possibile (come Hyundai SUV è quello che viene più completo di serie) e applica le offerte in vigore. Nel caso di Hyundai Tucson 2.0 CRDI 136 CV 4×2, ad esempio, la promozione applicabile è di 827 euro, compatibile con il piano di strato per raggiungere 2.000 euro e con 1.200 euro aggiuntivi se finanziamo l’acquisto, che lascia il prezzo finale a 25.575 Euro … compresa la serie di garanzia di 5 anni.

Tra le sue alternative per prezzo siamo stati con la Nissan Qashqai DCI 130 CV, o con il Renault Kadjar con lo stesso motore, che si distingue Essere meglio preparati ad uscire dall’asfalto. Per approccio familiare e anche con un prezzo molto competitivo che evidenzeremmo il Ford Kuga 2.0 TDCI di 150 CV. Più vicino al prezzo al Tucson e altamente raccomandato per il suo magnifico comportamento stradale e la morbidezza del motore vale la pena fermarsi al Mazda CX-5 2,2 D da 150 CV, mentre condividono piattaforma e motori, ma con uno sportivo sportivo un po ‘più estetico, il nuovo Kia Sportage è appena arrivato al mercato.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *