“Quando ho lasciato l’armadio ho pensato che la mia vita sarebbe rara”

l’uscita del mercato di seconda generazione di iPhone ha cambiato la vita di Joel Simkhai. Il dispositivo ha incorporato un sistema di geolocalizzazione. È stato ciò che questo imprenditore, nato a Tel Aviv 36 anni fa, cresciuto a New York dai tre e attualmente con sede a Los Angeles, aveva aspettato di fare un’idea e un desiderio personale di avverarsi: un’applicazione mobile per trovare e contattare Altri GAIS che erano vicini. I sei mesi di lavoro a un øuved, con supporto da parte di amici e piccoli soldi, culminati nel marzo 2009. è nato Grindr. Oggi è il più grande social network per gli omosessuali, con oltre quattro milioni di utenti in 192 paesi. Ecco perché Simkhai è considerato un leader d’opinione, oltre ad un uomo d’affari di successo.

“Mi piace incontrare persone, ma in una caffetteria nessuno sa chi è gay,” guarda come dimostrazione. Vai al tuo cellulare Telefono e apre l’applicazione GrindR (Tradotto: Grinder da caffè). In esso si può vedere se uno dei commensali della terrazza, dove accetti solo di prendere una bottiglia d’acqua, sono GAIS (finché sono anche utenti GridRR). ” Siamo umani, dobbiamo socializzare e aiutare la tecnologia. ” Ma la rete non serve solo a contattare altre persone, invia anche messaggi su argomenti che interessano il collettivo di omosessuali, transessuali e bisessuali – “i nostri diritti”, specifica. “Riconosciamo la nostra responsabilità. In molti paesi, l’omosessualità è illegale e Grindr li aiuta a connettersi. L’Unione rende la comunità più forte. Questo è il modo in cui questa applicazione può aiutare a migliorare l’uguaglianza “, dice.

Simkhai crede che nonostante il” odio e violenza “soffrono ancora dei GAIS del mondo -” incredibile che accada nel 2012 “-, a Lotto è stato progredito. “Quando ho lasciato l’armadio, è stato un processo di anni. Difficile, mi sono sentito molto da solo e che i miei genitori e amici sono di mente aperta. Ho pensato a come sarebbe stata la mia vita,” ricorda. Il più giovane di I suoi due fratelli (entrambi gli omosessuali) “non ha mai dovuto lasciare l’armadio perché non è mai stato in lui,” dice. Ciò che considera un sintomo di progresso. E lancia un messaggio agli omosessuali spaventati o confusi: “La vita gay è fantastica! Non lo cambierei anche se potessi.”

Il creatore del social network crede che Internet Aiuta a raggiungere l’uguaglianza

Ma sa che ci sono ancora molti passaggi fino alla normalizzazione, secondo te, il matrimonio tra persone dello stesso sesso e la possibilità di formare a La famiglia è essenziale per l’uguaglianza. “Spero di poter sposarsi. Ma la cosa più importante per me è avere figli. Due ragazzi “. In questo senso, e in un contesto di elezioni negli Stati Uniti, ritiene che Obama sia il candidato che può rispondere al meglio alle rivendicazioni degli omosessuali. “In GrindR non possiamo chiedere il voto, ma abbiamo i nostri utenti ciò che ognuno dice in relazione ai nostri diritti in modo da tenerne conto quando voteranno”, spiega. “Romney è stato dimostrato contrario a matrimonio gay. Obama a favore. Penso che sia una buona ragione per votare “.

È la seconda volta che Simkhai visita la Spagna, il quinto paese con più gruppi di Grindr. Questa volta è venuto a parlare della sua creazione alla Conferenza Europa e-commerce. È riluttante rivelare se è un milionario, ma la tua azienda non ha smesso di crescere, impiega 45 persone ed è finanziata solo dalla pubblicità nella versione gratuita e sui download dei pagamenti. “Nessun investitore, perdono sempre soldi”, ride.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *