Ordine di Santiago

orderney

Rappresentazione di Santiago El Mayor come Santiago Matamoros, portando il mantello del suo ordine. Giovanni Battista Tiepolo (Museo delle Belle Arti, Budapest).

Tra il 1157 e il 1230, la vera dinastia è stata divisa in due rami opposti, quindi la rivalità tende a scurire gli inizi dell’ordine. Sebbene Santiago de Compostela, in Galizia, è il centro della devozione a questo apostolo, non è né la culla né il principale quartier generale dell’Ordine. Due città combattevano per avere l’onore di essere la sede dell’Ordine, León, nel vecchio regno di quel nome, e Uclé nel nuovo regno di Castiglia.

Alcune fonti puntano all’ordine di Santiago è stato creato a causa della vittoria nella battaglia di Clavijo, che presumibilmente ha avuto luogo a La Rioja nell’anno 844. Sebbene l’attribuzione alla creazione dell’Ordine dopo detta battaglia, che oggi è considerata un fatto fittizio che non ha mai avuto luogo , È dovuto alla devozione all’apostolo, che Legend attribuisce un intervento in questa lotta, in modo che la rappresentazione di questa battaglia sia costantemente ripetuta in dipinti, sculture, miniature e rilievi appartenenti all’ordine.

Migliaia Fondazione

L’origine di questo ordine militare è confusa, a causa della doppia fondazione che gli ordini militari avevano. La prima fondazione è stata militare, quando nell’anno 1170 re Fernando II di León e il vescovo di Salamanca, Pedro Suárez de Deza, commissionato un gruppo di tredici signori, noto come i Fratri o signori del Cácere, la difesa della città di Cáceres – chi doveva partire quando conquistato dai musulmani -.

Questo gruppo di signori è stato diretto da Pedlo Fernández de Vuelolada, che era un discendente dei re di Navarra, dalla linea di Paterna, e delle Condes de Barcelona , Per materna. Del resto dei Cavalieri si distingue: Pedro Arias, il conte Rodrigo Álvarez de Sarria, Rodrigo Suárez, Pedro Muñiz, Fernando Odoarez, signore della Varra e Arias Fumaz, signore di più lento.

Secondo il Bull Bull, questi gentiluomini, pentonante della vita con licenza che aveva precedentemente portato, aveva precedentemente aderito sotto gli statuti e ha deciso di formare una congregazione per difendere i pellegrini che hanno visitato la tomba di Santiago Apóstol in Galizia e per mantenere i confini dell’Estremadura.

alfonso viii da Castilla y Leonor de Plantagenet ha consegnato il Castello di Uclés al Master dell’Ordine di Santiago Pedro Fernández de Vuelolada (Magister P. Ferrandi), un fatto che è accaduto il 9 gennaio 1174. Miniatura appartenente al minore stretto di Castiglia (archivio storico nazionale). A proposito delle vignette puoi vedere le leggende:

alieno: Regina | Alfonsus rex: | Magister: D: Ferrandi | Castello da: UCLS | Quidam frater.

leonor, regina; Alfonso, re; Maestro P. Fernández; Castello di Uclés e un frate (letteralmente “fratello”), rispettivamente.

Precedentemente a 1170, i primi che avevano l’idea di andare al rilievo dei numerosi I pellegrini che sono diretti di compostela, erano i normali cannoni di San Agustín. Vivevano sotto l’obbedienza di un pronta eletto e confermato da loro nel convento chiamato San Loyo o San Eloy di Loyo, vicino a Compostela, fondato nell’esempio dei Cavalieri dell’Ordine di Calatrava, che era anche destinato a proteggere la sicurezza delle strade.

Nel corso degli anni, molti ospedali sono stati eretti per ospitare i pellegrini, dai Pirenei alla suddetta città di Compostela. Per una difesa efficace, i Freni – o i signori – di Cáceres decisero di associarsi a quei religiosi e sono stati costretti dal solenne voto per mantenere e difendere quelle strade. I canoni, accettando l’offerta dei Cavalieri, ha accettato di riceverli nel loro ordine, convi con loro in comunità ed essere i loro cappellani per indirizzarli spiritualmente e gestirli i sacramenti. Fu allora quando i fregi di Cáceres cambiono il loro nome a Freire de Santiago, organizzando l’ordine.

nella fondazione dell’Ordine, Brain e Pedro Gundesteiz, ARCHIVISCANSI DI TOLEDO E SANTIGO DE PARTECIPATO; John, Fernando ed Esteban, vescovi di León, Astorga e Zamora, rispettivamente, così come il delegato papale, il cardinale Jacinto.

Il 29 luglio 1170, è stato fondato, organizzato e stabilito l’ordine di Santiago, E nel 1172 si è diffuso a Castiglia. Sebbene l’ordine di Santiago sia nato nel Regno di León, è stato anche ampliato dai regni del Portogallo, Aragona, Francia, Inghilterra, Lombardia e Antiochia, ma la sua espansione fondamentale sarebbe limitata ai regni di León e Castiglia.I signori di Ávila sono stati aggiunti al loro dominio.

FuntaSeditar religioso

Alejandro III ha approvato la creazione religiosa dell’ordine attraverso un toro concesso il 5 luglio 1175.

La fondazione religiosa lo ha attribuito Per il re Alfonso VIII di Castiglia, con l’approvazione di Papa Alessandro III attraverso un toro concesso il 5 luglio 1175 a Ferentino, vicino a Roma, in modo che fossero cresciuti nella paura di Dio:

… e per il rimedio della debolezza umana, il matrimonio è permesso a coloro che non potevano essere continenti; Mantenere la donna la fede non corrotta e la donna al marito, perché non conosce la continenza del talamo coniugale, secondo l’istituzione di Dio e il permesso del San Paolo Apostolo.

In questo Bull ha approvato le sue Costituzioni ed esenti dalla giurisdizione dei frati ordinari o comuni, la cui grazia ha in seguito ha ratificato il PAPES III, URBAN III e INNOCENT III da diversi Bulas che disciplinarono Allo stesso modo, lo stato dei signori e quello dei religiosi. Da questo momento erano conosciuti con il nome di Cavalieri di Santiago, perché i Cavalieri oi Freires di Uclés, che appaiono in alcuni antichi documenti, non prevalgono.

come effetto di questo doppio atto fondamentale – L’istituzione reale e l’approvazione pontificia – l’ordine è costituito, come una milizia di Christi, con una vocazione, sia religiosa che militare, la cui missione era il “servizio di Dio, lo scarico e la difesa della religione di Christiana e il tametto cattolico e la difesa di La Repubblica Christiana “.

Nome

Il nome definitivo dell’ordine è basato sulla devozione che durante i secoli medievali è stata scattata in Spagna all’Apostolo Santiago. Tutta la Spagna considera Santiago il più grande come il primo a predicare il Vangelo agli abitanti dell’ispania. Più tardi, tornò a Gerusalemme, dove era il primo degli apostoli a spargere il suo sangue dal mandato da Erod Agripa I e, secondo la tradizione, i suoi discepoli hanno trasferito il suo corpo in Spagna e lo ha depositato in Iria Flavia (Galizia) all’inizio del secolo IX Le sue reliquie furono scoperte durante il regno di Alfonso II El Casto, avviando così l’evoluzione dei pellegrini verso la sua tomba essendo il vescovo di Thedomiro dell’Iia Flavia ed essere nel XII secolo quando il quartier generale episcopale si trasferì a Compostela.

è naturale Che i Cavalieri erano in un modo speciale per la sponsorizzazione di Santiago quando entrano nella battaglia, ed è logico che avrebbero creduto in molte occasioni la protezione celestiale grazie all’intervento favorevole dell’apostolo. Per questo, secondo il secondo arcivescovo di Compostela, Pedro Godoy, il 12 febbraio 1171 Pedro Fernández e tutti i suoi vassalli di milizia e signori dell’Apostolo Santiago, nominando il Maestro ei suoi canoni e il suo frati della Chiesa e l’arcivescovo e i suoi frati del nuovo ordine di cavalleria. Così tutti sarebbero stati nominati nei futuri cavalieri di Santiago e quindi il Papa li avrebbe nominato nel suo toro.

Un’immagine di grandi proporzioni è ancora conservata che rappresenta il momento in cui Pedro Fernández, accompagnato dal primo Gentlemen che indossa i suoi strati bianchi con la croce rossa di Santiago come emblema dell’Ordine, presenta Papa Alessandro la Regola per la sua conferma. Questo dipinto era appeso per molti anni sul lato sinistro della chiesa del monastero di Uclés. Oggi è conservato nella sagrestia del monastero fino a quando non viene ripristinata.

UCLS, sede dell’ordine

Monastero di Uclés, sede dell’Ordine di Santiago.

chiostro dal monastero di Ucles.

los Gentlemen de Santiago aveva possedimenti nei seguenti regni della penisola iberica: León, Castilla, Aragona e Portogallo; Ma Fernando II di León e Alfonso VIII di Castilla hanno messo la condizione che il quartier generale dell’Ordine doveva essere nei rispettivi stati: a San Marcos de León e Uclés. Quindi, è emerso un lungo conflitto che si è concluso solo quando, nel 1230, Fernando III il santo, si unì a entrambe le corone. Da allora, Ules, nella provincia di Cuenca, è considerato come la sede dell’Ordine, Caput Ordinis.

Dopo la partenza delle Frate del Cáceres del Regno di León, costretto dalla perdita di Cáceres, La sua sede primitiva, e i luoghi che avevano acquisito nel territorio di Badajoz, prima della spinta degli Almohades, andò a Castilla, dove erano ben accolti dal suo re Alfonso VIII. Questo, consegnò il castello di Uclés ai Cavalieri di Santiago per difendere quella regione e l’uovo degli attacchi musulmani.Il castello era appartenuto dal 1163 ai Cavalieri di San Juan, ma il re era malcontento dalla sua performance – già che nel periodo in cui lo ha occupato non ha fatto nulla di accertarsi – e ritirò il possesso di detto castello di confine a favore di The Santiagostas.

Il 9 gennaio 1174, il solenne atto con cui Alfonso VIII ha dato al castello e alla Villa de Uclés, con tutte le sue terre, vigneti, prati, pascoli, flussi, mulini, pesca, portatori , Biglietti ed uscite, al Maestro dell’Ordine, Pedro Fernández de Vuelolada. L’evento ha contato sulla presenza dei prelati e dei nobili del Regno e dell’Alfonso VIII insieme a sua moglie Leonor dell’Inghilterra.

Alla fine di quel mese i Cavalieri dell’Ordine di Santiago prese il possesso del Villaggio e forza donati da Alfonso VIII, atto a cui ha partecipato l’arcivescovo di Santiago. La bandiera di Santiago, che l’arcivescovo li aveva consegnati in Compostela, agitava per la prima volta nella Torre del Tributo. La Chiesa di Santa María del Castillo ha cambiato nome per Santiago fino a quando il convento fu costruito con una nuova chiesa adeguata alle esigenze dell’Ordine.

In Uclés era il monastero dove il Gran Maestro dell’Ordine ha abituato abitualmente , questo monastero fu demolito nel XVI secolo per costruire il monastero attuale che cominciò a essere costruito nel 1529 e fu completato nel 1735. Gli aspiranti hanno trascorso un anno e un giorno di prove nel monastero. Gli archivi dell’Ordine che erano in Uclés passarono nel 1869 all’archivio storico nazionale di Madrid.

L’ordine ha ricevuto il suo primo articolo nel 1171 dal cardinale Jacinto -more Papa Celestino II- e in 1175 toro papale da Alejandro III.

Principali eventi

I cavalieri di Santiaguista erano presenti in tutte le azioni del guerriero della Reconquista e dei suoi territori sono stati principalmente estesi da La Mancha. A questo ordine apparteneva popolo delle attuali province di Ciudad Real, Cuenca, Toledo, Madrid, Guadalajara, Jaén e Murcia.

La prima azione militare notoria in cui è intervenuta era di aiutare l’esercito del suo protettore Alfonso VIII nella presa della città di Cuenca, nel 1177. Il suo contributo in questa conquista è stato così importante che il re ha aggiunto, nel campo recentemente conquistato, nuove donazioni all’ordine, tra cui:

Due case vicino a quelle di Aben-Mazloca, nell’Alcázar di Cuenca, due solari, un mulino sul fiume vola e un frutteto accanto a questo fiume.

Con le donazioni fatte a Tello Pérez e Pedro Gutiérrez, che queste a loro volta hanno donato Pedro Fernández, il fondatore dell’Ordine, è stato creato in Little Time Hospital Santiago Apóstol a Cuenca. Uno dei tredici rivalle in cui la città fu divisa è stata chiamata anche Santiago, lasciando la sua chiesa all’interno del recinto della stessa cattedrale.

Alfonso VIII ha anche dato agli Uclé a Pedro Fernández in modo che fosse stabilito lì e difeso Il confine, secondo la vera scrittura estesa ad Arévalo il 3 gennaio 1174, da allora è la casa principale dell’Ordine. Ha anche ceduto all’Ordine Moya nel 1211, che in seguito si unirebbe a Ossa de Montiel, Campo de Criptana, Pedro Muñoz, Montiel e Alhambra. La congregazione prosperava, acquisendo beni e territori e venne a formare una specie di diocesi con capitale in Uclés, la cui previo aveva quasi l’autorità episcopale.

La rapida diffusione dell’Ordine era dovuta alla tua regola era meno rigida Quelli degli altri ordini – è l’unico ordine militare i cui gentiluomini potrebbero sposarsi – eclissare il più antico di Calatrava e Alcántara e il cui potere è stato reputato all’estero anche prima del 1200. Il primo toro di conferma, quello di Alejandro III, già elencato un gran numero di dotazioni. L’ordine di Santiago solo aveva più possedimenti rispetto agli ordini di Calatrava e Alcántara insieme. In Spagna, questi beni includevano 83 encomunendas, di cui tre sono riservati al grande comandante, due città, 178 contee e villaggi, 200 parrocchie, cinque ospedali, cinque conventi e l’Università di Salamanca. I signori erano poi 400 e più di 1000 lance potrebbero essere raccolti. Avevano possedimenti in Portogallo, Francia, Italia, Ungheria e persino Palestina. Abants, la sua prima encomienda in Portogallo, risale al regno di Alfonso I, nel 1172, e presto divenne un ordine diverso, dal momento che Papa Nicolás IV, nel 1290, libera dalla giurisdizione di Ucles.

Gonzalo Ordóñez era Gran Maestro eletto dell’Ordine a León, allo stesso tempo di Gonzalo Rodríguez (1195). Andò a Castiglia e serviva Alfonso VIII. Alla morte del maestro precedente nel 1203, è stato eletto in Uclés e viveva solo altri due anni.

Santiaguistas Gentlemen durante una battaglia della riconquista.

In tempi del terzo maestro, Sancho Fernández de Lemus, gli Almohades comandati dal califfo Abu Yaqub Yusuf al-Mansur (Yusuf II), vincitore nella battaglia di Alarcos Nel 1195 rivolgendosi alfonso VIII e dove hanno trovato la morte diciannove Santiaguist, ha fatto un’offensiva generale da terre di Castiglia, arrivando fino a Uclés due anni dopo. Il Maestro, nel bel mezzo dello smarrimento dei regni cristiani, resistito nel castello di Ucleseño con il suo popolo, mentre altre fortezze, come quelle di Madrid e Guadalajara, sono state sottoposte a Yusuf II.

I Cavalieri di Santiago ha partecipato alla riconquista delle regioni di Teruel e Castellón e ha combattuto nella battaglia della Navas de Tolosa (1212), in cui Maestre Pedro Arias è morto con un gran numero di cavalieri Santiaguist.

dopo La morte di Alfonso VIII in 1214 si è verificata disturbi nell’ordine. Nel 1233 i suoi gentiluomini hanno partecipato alla battaglia della presa di Jerez de la Frontera e, tre anni dopo, le conquiste di úbeda e Córdoba. Pelayo Pérez Correa era il Maestre che un maggiore splendore ha dato all’ordine, inducendo Fernando III il santo per mettere un posto a Siviglia. Durante quel sito, 270 signori guidati dal loro Maestre entrò troppo nella Sierra e quando la notte arrivarono senza aver raggiunto la piena sconfitta dei nemici, apparvevano la Vergine Maria, a cui hanno chiesto che il corso del sole riteneva pronunciato il depresolazione : “Santa María, ferma la tua giornata”. In memoria di questo evento è stato costruito in seguito, in quel luogo, l’eremo della Vergine di Tentudía -erten-tu-Day – dove hanno detto che è stato sepolto detto Master nel 1275. Pérez Correa è riuscita da Gonzalo Ruiz Girón, che Morì a causa delle ferite ricevute in Alcaudete a 1280.

Dopo la morte di Basque Rodríguez de Coronado, Master of the Order tra il 1327 e il 1338, il Consiglio dei tredici, così chiamato perché ha reso tredici anni designati Cavalieri tra i governatori e il comandante dell’Ordine, hanno scelto come Maestre il nipote di questo, Basque López. Dall’intervento personale del re Alfonso Xi de Castilla per mantenere la posizione per suo figlio Bastardo, il Fante Fadrique Alfonso De Castilla, figlio di Leonor Núñez de Guzmán e nipote di Alonso Meléndez de Guzmán, quest’ultimo è stato nominato Master nel 1338 e il Elezione di Basque López è stata annullata, sostenendo difetti nella scelta.

L’intrusione del re delle regole del successore dell’Ordine ha causato grandi controversie, dal momento che legalmente i Maestri sono stati eletti tra i prezzi con un voto di castità, con Consenso e appuntamento posteriore del Papa. I commenti di questo su Alonso e, soprattutto, da Leonor divennero il nemico del re.

Alonso de Guzmán ha combattuto accanto al re nella conquista del Regno di Algeciras, ma è stato ucciso da lui Per lui nominarlo finalmente il neonato Fadrique, 8 anni come un maestro dell’Ordine al 1342.

Nel 1358, Fadrique fu inviato ad assassinare a Siviglia dal suo fratellastro, il re Peter I di Castilla, Chi nominato al suo posto a Juan de Padilla, fratello del preferito del re, María de Padilla. Tuttavia, i signori dell’Ordine si sono rifiutati di riconoscerlo e lo sconfigero vicino a Uclés, che morì Padilla durante la lotta. Majestri successivi, Fernando Osórez, Pedro Fernández e Pedro Muñiz, morto in guerra con il Portogallo, ma l’ordine è stato sostituito durante il prolungato Maestrazgo de Lorenzo Suárez de Figueroa, che ha fondato il convento di Santiago de Sevilla.

I monarchi Castellano-Leones hanno concesso i privilegi per l’ordine che ha permesso a reputazione ampie regioni di Andalusia e Murcia. Durante il XV secolo, l’Ordine ha trasferito la sua radio di azione a Sierra Morena e ha preso la popolazione di Llerena (Badajoz) come al solito luogo di residenza dei suoi capperi, fornendo un’elevata crescita sia in questa popolazione che nei suoi dintorni.

Nel 1453, Enrique IV De Castilla ha rilevato l’amministrazione dell’Ordine finché Alfonso De Castilla ha raggiunto l’età della maggioranza. Tra il 1462 e il 1463 denominato Master provvisorio a Beltrán de la Cueva. Nel 1463, quando era più grande, è nominato Maestre, il Infante Alfonso de Castilla.

Nel 1474, Juan Pacheco, Marqués de Villena, abdicato a favore di suo figlio Diego dopo sette anni di governo. Questa decisione disgustata la maggior parte dei cavalieri e provocò uno scisma in ordine e grandi lotte, poiché, allo stesso tempo, Rodrigo Manrique e Alonso de Cárdnas intendevano il Maestrazgo. È stato nominato Rodrigo da Uclés e Alonso da San Marcos. Alla morte di Rodrigo Manrique, i re cattolici hanno messo la fine delle controversie che soggiornano con l’amministrazione per un po ‘e nominando il maestro a Don Alonso, che li accompagnò nella Guerra Granada.

Incorporazione alla corona cordilladitar

Con il passare del tempo e il finale o il rallentamento della riconquista, l’ordine di Santiago è stato coinvolto nelle lotte interne della corona di Castiglia. Allo stesso tempo, gli immensi beni dell’Ordine lo hanno costretto molte volte a tenere le pretese trovate della corona. Il titolo ha comportato un grande potere, sia territoriale – potrebbe andare da Uclés al Portogallo senza salire fuori dai territori dell’Ordine – come economia – il Maestro dell’Ordine è venuto a ottenere un reddito annuale di 64.000 oro florines -.

Essendo la posizione di grande maschio di tale influenza, anche lotte interne e banner erano frequenti per raggiungere tale dignità. Fino a questo punto avevano screditato l’ordine che questi scandali, che alla morte del Grand Master Alonso de Cárdnas nel 1493, i re cattolici hanno trovato una scusa per chiedere alla Santa Sede una provvidenza capace di mettere gli scandali, pur sottolineando le grandi spese che la guerra di Granada aveva supposto alla corona. Pertanto, i re chiesero Alexander VI di dare loro l’amministrazione del grande Maestrazgo dell’Ordine, poiché poteva essere considerato come un bisogno e, allo stesso tempo, come una sorta di ricompensa dai suoi grandi sacrifici della fede cattolica. Il Papa ha accettato la domanda e con la Bula dello stesso anno ha concesso all’amministrazione della dignità suprema dell’Ordine di Santiago ai monarchi cattolici.

Dopo la morte di Fernando El Catholic, è successo all’amministrazione Imperatore Carlos I, nel cui tempo Papa Adriano VI è entrato a far parte della corona della Spagna gli insegnanti di Santiago, Calatrava e Alcántara nel 1523. Fino ad allora, il Gran Maestro di Santiago fu eletto dal Consiglio dei Tredici.

VI secolo

dettaglio autoritratto de Diego Velázquez Nella scatola le meninas con la croce di Santiago nel petto.

Be un membro dell’Ordine di Santiago faceva parte delle aspirazioni più ambite dagli uomini del XVII Secolo, quindi il reddito in questo ordine elitario non era un modo semplice in questo secolo.

Membri dell’alta nobiltà, come Gregorio María de Silva e Mendoza, Duca di Pas Rana, o altri della famiglia reale, avevano il modo più semplice di fronte a coloro che non potevano certificare passo dopo passo l’origine pulita del vecchio cristiano dei suoi predecessori o che il suo reddito economico non è venuto dal lavoro delle sue mani. Noto è il processo che ha dovuto presentare Diego Rodríguez de Silva e Velázquez, dove hanno dovuto testimoniare i suoi amici, come Francisco de Zurbarán, per attestare che le sue radici pulite erano vere e che la sua arte non è stata motivata ottenendo l’ottenimento di economico Guadagna manualmente che mmormano il loro modo di vivere, ma aveva un carattere intellettuale.

Francisco de Quevedo era anche un membro dell’Ordine. Il suo reddito è diventato ufficiale il 29 dicembre 16, e fu firmato da Alonso Núñez de Valdivia, Segretario di Camera del re Felipe III, dopo aver presentato e verificando la sua genealogia.

José de Armendáriz e Perurena, Marqués de Casteluerte, lui unito all’ordine di Santiago nel 1699. Dopo aver inviato le truppe reali nella battaglia di Lagudina (1708) e in un’azione decisiva a Villaviciosa (1710), è stato assegnato con l’ordine di Santiago e, in tale virtù, ha beneficiato delle Encomiens De Montizón e Chiclana de Segura, oltre a ottenere, il 30 giugno 1711, il titolo di Marqués de Casteluerte.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *