Lactobacillus antinfiammatorie e gastroprotective capacità paracasei cidca 8339 e il suo latte fermentato

gastrite costituisce un grosso problema di salute in tutto il mondo che può portare a complicazioni gravi come ulcere e cancro. Attualmente, il trattamento delle ulcere gastriche (pompa protonica e inibitori antibiotici) è associata a vari effetti avversi come la diarrea e la nausea. In questo contesto, l’uso del latte fermentato con microrganismi probiotici emerge come una possibile alternativa per prevenire e alleviare i sintomi associati all’infiammazione gastrica. L’obiettivo del presente lavoro era valutare il ceppo Lactobacillus Paracasei Cidca 8339 isolato da Kefir e dal suo latte fermentato in termini di capacità antinfiammatoria e protettiva della mucosa gastrica.L. Paracasei Cidca 8339, produttore di exopolisaccaride (EPS), è stato coltivato in MRS (24h, 30ºC). È stata valutata la sua capacità di adesione alle celle di epitelio AGS gastriche. Dal latte fermentato con la tensione (5% V / V, 24 ore a 30 ° C) è stata ottenuta la frazione non microbica (FNM) (centrifugazione 5 minuti a 6000 giribili, filtrazione e neutralizzazione da 0,45 μm con NAOH) e la capacità modulante è stata valutata Della risposta immunitaria innata indotta con flagelin (0,5 μg / ml) nelle cellule AGS determinando IL-8 di ELISA. Nello stesso sistema, è stato studiato l’effetto dei metaboliti presenti nel FNM compreso EPS (200 e 800 mg / L), lattato e acetato. La modulazione della NF-κB VIA è stata studiata mediante trasfezione transiente delle cellule AGS con il gene del reporter luciferasi Firefly sotto il dominio di un promotore inducibile con NF-κB. Per valutare l’effetto gastroprotettivo sui topi BALB-C, AD Libitum è stato somministrato per tre giorni una sospensione di L. Paracasei Cidca 8339 (2.109 UFC / ML). Poi, sono stati somministrati da gavage 200 μl di etanolo 60% + 0,15 m HCl per indurre la gastrite e dopo 2 ore, danni gastrici nei tagli istologici tinti con ematossile ed eosina.L sono stati valutati. Paracasei Cidca 8339 è stato in grado di aderire alle celle AGS (106 di 108 UFC / ML iniziale). Il fnm del latte fermentato ha ridotto l’espressione di IL-8 del 70%, simile a ciò che viene osservato con il supernatante di un latte acidificato contenente un lattato di 100 mm e acetato 12 mm. Le soluzioni di lattamento acquoso e l’acetato hanno modulato l’espressione di IL-8 in una dose dipendente, che non è stata osservata con EPS. La presenza del fnm e del lattato da 100 mm nelle cellule transfette ha ridotto l’espressione della luciferasi che indica l’inibizione della via NF-κB. Il consumo di L. Paracasei Cidca 8339 nei topi è riuscito a ridurre il danno indotto a un livello gastrico rispetto al gruppo di controllo (acqua). Il latte fermentato con L. Paracasei Cidca 8339 ha presentato buone proprietà anti-infiammatorie e protettive a livello gastrico che può essere attribuito in parte al batterio e in parte all’acido lattico prodotto in situ nello stomaco o durante la fermentazione del latte, essendo un’alternativa per ridurre il danno e alleviare i sintomi nei pazienti affetti da gastrite.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *