La valigia Kodachrome

Niente di meglio di una stanza o una mossa per salvare i piccoli tesori che sono nascosti a casa. Migliaia di diapositive (archiviate in piccole scatole e foglie di smistamento trasparenti) mantengono il lavoro di decenni. Quando guardi le foglie contro la luce di una finestra, un film si distingue dal resto: i colori che offrono solo le diapositive Kodachrome.

Alcune delle immagini archiviate hanno più 30 anni e continua a offrire un colore e un dettaglio superbo, superiore alla media offerta da una tecnologia digitale oggi. Nemmeno il magnifico film di scivoli Fuji Velvia (anche valido) raggiunge l’eccellenza dei brillanti colori del Kodachrome.

Breve storia

Lo sviluppo del film di scorrimento Kodachrome arrivò a 1.935 di Leopold Gorowsky Jr. e Leopold Mannes, due musicisti professionisti e scienziati universitari, che -Hars che il film a colori del tempo non riflette efficacemente i toni reali – sviluppato un assolutamente rivoluzionario tecnologia. Hanno ideato un film negativo (sì, negativo) in bianco e nero (sì, in bianco e nero) con tre strati sensibili ai tre colori primari, che sono stati aggiunti in processi di bagni e mostre di diversi colori. In questo modo, i toni del colore erano unificati in un film in bianco e nero che è stato colorato di colore.

Lo sviluppo dei due Leopold He Chiamato Kodachrome, il miglior film di colore mai fatto e che ha avuto una vita commerciale di oltre 70 anni. È stato il film preferito da parte dei professionisti, specialmente se le fotografie dovessero essere pubblicate su riviste, grazie ad una superba stabilità, l’assenza di grano, il suo alto contrasto e una qualità del colore ancora oggi non raggiunto. Fotografi come Steve McCurry (Autore della fotografia della ragazza afghana, coperti di geografica nazionale) o il Maestro della fotografia Ernst Haas ha trasformato il film Kodachrome sulla tela su cui ha impressionato alcune delle immagini iconiche del XX secolo.

Sviluppo incluso … o no .

Il complesso rivelato del film Kodachrome è stato il motivo addotto a Kodak a includere lo sviluppo del prezzo di ogni bobina, circa $ 3,5 nel 1936, che è pari a circa $ 65-70. Una latitudine di esposizione di ± 1/2 E.V. Costretto a misurare l’esposizione molto bene in ogni foto, che costa l’attuale equivalente di quasi $ 2 per colpo. Ogni bobina kodachrome ha incluso una busta inviata al laboratorio Kodak, che ha rivelato, incorniciato e inoltrato le diapositive a casa per posta. Tutto nel breve spazio di due settimane.

In 1.954 Kodak è stato costretto a non includere il prezzo dello sviluppo, perdendo la domanda di violazione delle leggi antitrust. Kodak ha abbandonato il processo di rivelato a quei laboratori che volevano rivelare il film Kodachrome in modo indipendente. La foto del laboratorio di Dwayne (nello stato del Kansas) è stata l’ultima a mantenere la Rivelazione del Kodachrome, fino al 30 dicembre 2010.

L’offerta Kodachrome

gettata nel mercato come film cinematografico per Amateurs, a 1,936 arrivato in formato 35 mm. Le fotocamere come Leica o Contax potrebbero già lasciare il recinto in bianco e nero e offrire un mondo di colori vivaci e veri. La sensibilità extraband (tra 8 e 16 ASA) della prima versione di Kodachrome è aumentata fino a 25 e 64 maniglie delle versioni successive. L’arrivo di Kodachrome II (25 ASA) e Kodachrome X (64 ASA) e il processo K-12 hanno aumentato la stabilità del colore.

Processo K-14 (la finale fino alla scomparsa di questo film) è arrivata con lo sviluppo di Kodachrome 25 e Kodachrome 64 Films, nati nel 1974 e che hanno finito quasi 30 anni nel mercato. A metà degli anni ’80, Kodachrome 200 è arrivato, un film ideale per quei professionisti che avevano bisogno di sparare con velocità dell’otturatore più veloci. Molte delle fotografie sportive che illustrano questo articolo sono girate con questo film.

Kodachrome è diventato disponibile nei formati:

  • 35mm (fotografia e cinema)
  • 8mm (cinema)
  • super 8 (cinema)
  • singolo 8 (cinema )
  • 16mm (cinema)
  • 828 (Photography)
  • 110 (Photography)
  • 126 (photography)
  • 120 (Photography)
  • Plates di diversi formati (fotografia)

canta, narra e visitare kodachrome

può qualcuno che qualcuno possa immaginare dedicare una canzone a una scheda di memoria? Kodachrome è andato molto più di un semplice film fotografico: una buona parte della storia quotidiana degli Stati Uniti e dell’Europa si rifletteva nel film Kodachrome. Oltre i grandi miti della fotografia e dei rinomati professionisti, Kodachrome era il film a colori per eccellenza di milioni di dilettanti fotografici, anche essendo un diapositivo di film.

PAUL SIMON ha dedicato la canzone “Kodachrome “Al film fotografico della sua adolescenza, un tempo della sua vita pieno di -il come la canzone dice colori vivaci, dove i verdi estivi fanno credere che la vita sia una giornata di sole.

Kodachrome è stato molto più di un semplice film fotografico e un altro buon esempio è il film “Kodachrome “, con un Ed Harris che svolge un fotografo in autunno della sua vita, alla ricerca dell’ultimo laboratorio del mondo che potrebbe rivelare i suoi ultimi quattro rotoli di Kodachrome.

Oltre le canzoni e i film, Kodachrome è Anche il nome di un parco naturale nello stato dell’Utah (Stati Uniti). Una spedizione della National Geographic Society ha battezzato questa posizione nel 1948, mentre lo fotografa, “con il film Kodachrome.

Kodachrome è colore

Nessun film fotografico ha colori più intensi e allo stesso tempo fedele ai toni originali. Nemmeno Kodak ottenuto con i suoi film ektachrome la qualità del colore che mostra le diapositive Kodachrome. Quando Fuji ha rilasciato il suo film positivo Velvia molti professionisti abbiamo visto l’alternativa in Processo E-6 dal produttore giapponese. Tuttavia, i colori di Velvia offrivano più contrasto e saturazione, allontanandosi da toni reali.

La stabilità del film Kodachrome è Singolo e buon campione di questo è quello – ad esempio – l’Arxiu fotografico de Barcelona ammette solo i compiti di diapositiva se sono kodachrome, perché il colore del resto dei film di diapositiva perde progressivamente la sua stabilità, finché non ci sono un foglio di fogli di sfumature trasparenti volgare o rossastro.

Le fotografie eseguite con Kodachrome che loro Illustrare questo articolo ha tra 25 e più di 50 anni. Nessun altro film a colori è in grado di sopportare il passaggio di mezzo secolo. Ancora oggi non sappiamo per certo cosa accadrà con le immagini catturate in modo digitale, ma sinceramente dubito che dubitino di durare mezzo secolo senza distruggere, perché è sufficiente con la semplice perdita di uno zero o uno che forma l’immagine in modo che sia sempre alterato.

Qualità del colore, Contrasto e Stabilità – Questo mezzo secolo per le diapositive Kodachrome lo rende l’unico diapositivo accettato in musei e archivi, come accade con le donazioni che sostengono l’Arxiu fotografico de Barcelona. Nessun altro supporto scorrevole mantiene il colore originale, quindi l’importanza del kodachrome nella storia della fotografia.

L’ultima bobina. L’ultima rivelazione

Il fotografo della National Geographic Steve McCurry è stato uno dei fanatici più prestigiosi del film Kodachrome, la ragione ha portato a chiedere a Kodak l’ultima bobina fuori dalla fabbrica di Rochester. L’ultima bobina kodachrome. La fine della volta. La fine dei migliori colori mai visto nella fotografia.

Ed Harris Stars in the Road Movie “Kodachrome” il periplo di un fotografo alla ricerca dell’ultimo laboratorio che rivela il film mitico di Kodak. La foto di Dwayne è diventata l’unico laboratorio del mondo che ha mantenuto lo sviluppo Kodachrome K-14 il 30 dicembre 2010 ha rivelato ufficialmente l’ultimo rotolo.Ufficialmente …

Fino al mese Di marzo dal 2011, le ultime diapositive Kodachrome sono state rivelate nella foto di Dwayne, condotte da studenti di fotografia dell’Università di Webster e che sono stati modificati nel libro “Kodachrome End of Run: fotografie dai lotti finali”, a cura dei fotografi professionisti e dei Teachers Bill Bill Barrett e Susan Hacker Stang (Gestore del progetto).

Foto per la storia e la memoria

Trova centinaia di diapositive Kodachrome (alcuni con più di 50 anni di storia) Esegui il cambiamento di paradigma che la fotografia digitale significava: le fotografie effettuate dal processo chimico (su carta o diapositive) sono state preservate, non sono state eliminate o spezzate, né sono state gettate via. Oggi, quando siamo tornati a casa dopo aver eseguito un servizio fotografico, La prima cosa che facciamo è sedersi davanti al computer e cancellare dozzine, centinaia o migliaia di fotografie. Tacada Senza complesso. Senza il minimo rimorso.

Store o distruggere. Preservare o dimenticare. “Fai una fotografia o una spara. Creare o semplicemente ottenere una soddisfazione effimera e banale. Questa è la differenza tra la fotografia tradizionale e digitale e questo è il valore che è attualmente dato a una foto: nessuno.

La valigia Kodachrome

Kodachrome è più che un marchio . Più di un tipo di film. Kodachrome era il miglior film a colori mai realizzato. Il film con cui sono state eseguite migliaia di immagini famose, come la ragazza afghana che fotografava Steve McCurry per National Geographic. Kodachrome è una canzone. A State Park. Ma soprattutto, Kodachrome è il sostegno di gran parte dei nostri ricordi e della vita di milioni di persone in qualsiasi parte del mondo. Kodachrome è e continuerà ad essere il nostro ricordo per decenni.

Sono arrivato alla fotocamera Nikon. Mi piace portare a fotografare …

Paul Simon. Kodachrome.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *