La sfida per l’istruzione e l’importanza della tecnologia durante il Covid-19

con l’arrivo del Covid-19 il drastico cambiamento di metodologia educativa, sociale e relazionale è stato inarrestabile. L’educazione, come molte altre aree della nostra vita ha dovuto adattarsi a questa situazione, optando per la virtualizzazione nella maggior parte dei casi e della convivenza senza lasciare le case. Questa situazione pone diverse sfide; Non abbiamo la tecnologia, il ruolo delle TIC per facilitare l’educazione e come fare buon uso senza raggiungere l’eccesso.

Che dire della virtualizzazione se in aree povere o rurali, non tutte le famiglie hanno PC o Internet?

Poiché l’UNICEF mostra, 346 milioni di bambini nel mondo non hanno accesso a Internet, ciò implica che il 29% del totale del mondo non ha l’opportunità di virtualizzare la loro educazione. In Colombia, il numero di giovani che non hanno lezioni faccia a faccia a causa del Coronavirus è di circa 11 milioni e secondo il laboratorio di economia dell’istruzione (Lee), della Pontificia Università Javerian, afferma che il 96% di I comuni del paese non hanno strumenti per virtualizzare lezioni.

Anche se molti governatori, sindaci e leader stanno allocando risorse per alleviare questa situazione, come è il caso:

  • Il Ministero della Pubblica Istruzione del Cile e Junaeb, che ha consegnato 122 mila computer con connessione internet con gli studenti di età inferiore ai 18 anni.
  • in Colombia il ministero delle informazioni e delle tecnologie di comunicazione (Mintico), attraverso i computer a Educare, ha consegnato 83.345 squadre con accesso a Internet.
  • Il governo di El Salvador offre computer portatili e materiale educativo a 240 bambini in centri di quarantena.

Sebbene queste misure possano alleviare il situazioni di molti est Udiants, la stragrande maggioranza continuerà senza accedere all’istruzione durante la quarantena, aumentando molto più lacune sociali tra scarso e ricco. Il recente studio di UNICEF e CECC-SICE rivela che il fallimento scolastico colpisce oltre 3,5 milioni di bambini e adolescenti in America centrale e aumenterà con la quarantena e gli stretti college.

Foto Tecnologie educative Blog Apri UAX Latam

In questa situazione, ci sono due determinazioni:

  1. Fornire agli studenti degli strumenti per consentire loro di accedere all’istruzione come diritto fondamentale presentato all’articolo 26.2 della Dichiarazione universale dei diritti umani.
  2. Torna in classe nonostante la pandemia. “Contrariamente a ciò che conosciamo con l’influenza, dove i bambini sono i principali trasmettitori, sembra che con il Coronavirus segregati meno virus”, secondo il professor Odile Launay, specialista in malattie infettive dell’ospedale Cochin a Parigi. Quindi paesi come Francia, Germania, Norvegia e Danimarca hanno già approvato il ritorno COLE!

Come effettuare un uso corretto delle tecnologie per l’apprendimento?

Informazioni e comunicazione Le tecnologie (TIC) contribuiscono all’insegnamento di offrire opportunità di interazione e creando nuove linee di lavoro individualmente e gruppo. Gli insegnanti devono usarli per sviluppare le abilità digitali degli studenti, ma ora molto più che mai è diventato l’unico mezzo per educare.

Non è facile, soprattutto per coloro che sono stati utilizzati per pressantità nelle aule, Per consegnare il lavoro e gli esami di persona o coloro che valutano positivamente la partecipazione dello studente in classe. Tuttavia, tutte queste azioni hanno anche la loro stanza nella rete.

Per ottenere abilità ottimali nelle tecnologie di insegnamento, consigliamo certamente specializzando attraverso un master in questo settore, come il master in tecnologia Openuax educativo online, che ti preparerà per questa nuova sfida.

Tuttavia, per coloro che vogliono solo avere alcune informazioni indicano gli strumenti digitali disponibili per ogni tipo di attività precedentemente eseguita in classe un modo faccia a faccia. Questi strumenti si trovano sia sulle piattaforme didattiche fornite dalle istituzioni gratuite nella rete.

Attualmente ci sono tre tipi di piattaforme didattiche in base al loro prezzo:

commerciale: piattaforme In quelli che sono pagati per una licenza per poterli utilizzare. L’abbonato paga secondo la durata, le esigenze e il budget del programma educativo. Successivamente, ci chiamiamo molti di essi:

  • almagesto: fornisce una varietà di risorse che aiutano a rafforzare la mediazione della classe per migliorare il controllo nel processo di apprendimento di insegnamento.Alcuni dei suoi benefici sono che è personalizzabile, può essere integrato con diversi social network, ha uno spazio video libreria e facilita lo scambio diretto con i tutor. Inoltre, ha diversi modi di assumere in base alle esigenze dei suoi utenti.
  • Lavagna: è una delle piattaforme di viaggio più elevate nel mezzo, con la sua esperienza nel campo, giustifica di essere uno di il migliore. Ha diverse opzioni in base al tuo pubblico: per le università, l’istruzione primaria, la formazione per le aziende, tra gli altri. I gruppi virtuali possono essere creati per incoraggiare l’interazione. E ha programmi per Blind.
  • saba: è una piattaforma che consente di gestire tutti i processi di formazione che vengono eseguiti in un’organizzazione. Puoi tenere traccia dell’apprendimento per aiutare lo studente. Facilita la creazione di classi attraverso videoconferenze.
  • neo lms: è progettato e progettato per tutti i tipi di pubblico, nonché per vari settori educativi poiché lo usano da studenti primari agli studenti universitari. Una delle sue caratteristiche differenziali è che è possibile creare curricula, è personalizzabile e non è necessario installare l’installazione.
  • Software libero: o open source, progettato per utilizzarli liberamente come segue; GRATIS, cioè, non costato:

    • moodle: la piattaforma Moodle serve a creare spazi di insegnamento online e gestire, distribuire e controllare tutte le attività di formazione non faccia a faccia di un’entità educativa o organizzazione. Integra amministratori, studenti e insegnanti in una singola piattaforma completa.
    • Attentee: incontra gli standard internazionali. Gli insegnanti possono raggruppare e distribuire materiale educativo per organizzare lezioni online.
    • chamilo: consente agli insegnanti di costruire corsi che possono essere utilizzati come strumento di supporto per la classe faccia a faccia sia quelli che sono online solo online. L’insegnante può scegliere tra diverse metodologie di formazione. Ha traduzioni in oltre 50 lingue. Iniziativa Esna diretta da un’associazione senza scopo di lucro in modo che tutte le conoscenze possano essere condivise.
    • claroline: tra le sue caratteristiche principali, va notato che il tuo apprendimento è semplice e veloce e si adatta a diversi tipi di studenti . È tradotto in più di 35 lingue e non ha limiti utente.
    • sakai: Questa piattaforma fa parte della Fondazione Sakai, a cui appartiene più di 100 università. L’installazione è facile e offre funzioni innovative per gestirlo rapidamente.

    di pagamento per uso cloud: l’abbonato paga secondo l’uso della piattaforma, sebbene sia considerato che la sua utilità principale è Per fornire supporto alla classe faccia a faccia:

    • ecaths: serve a creare un spazio di lavoro online per la tua classe o sedia rapidamente. Permette di gestire facilmente i contenuti attraverso sondaggi, forum, testi e tra gli altri. Puoi anche generare uno spazio di interazione virtuale con gli studenti.
    • edmodo: è una piattaforma tecnologica, sociale e educativa che consente la comunicazione tra studenti e insegnanti in un ambiente privato da microblogging, creato per un uso specifico in Istruzione media superiore.
    • Schoology: è un sistema di gestione dell’apprendimento per le scuole primarie e secondarie, istituzioni di istruzione superiore e aziende, che consente ai suoi utenti di creare, diretti e condividere contenuti e risorse.
    • Udemy: è gestito per adulti professionali e utilizza il contenuto dei creatori online per vendere e quindi ottenere profitti.

    altri strumenti gratuiti in base all’attività che si desidera sviluppare:

    Crea esami:

    • Moduli di Google: è un’applicazione di gestione del sondaggio. Presenta tutte le funzioni di collaborazione e utilizzo condiviso trovato in documenti, fogli di calcolo e presentazioni.
    • questbase: applicazione multiplatform che aiuta a creare e gestire valutazioni, attività ed esami.
    • socrable: it È un’applicazione creata da un insegnante MIT il cui scopo è il supporto in classe. Pertanto, può essere utilizzato per feedback, e forse valutazioni, tra gli altri.
    • Gnowledge: è la piattaforma Web per creare e condividere test, esami ed esercizi educativi.

    Lezioni master:

    • hangouts: è possibile effettuare videochiamate con un massimo di 15 persone sul web e 10 persone da uno smartphone. Le conversazioni fatte sono archiviate nel cloud consentendo questo di sincronizzarle tra diversi dispositivi. Durante le conversazioni è possibile inviare emoticon di personaggi e condividere fotografie, immagini o presentazioni, tra gli altri.
    • Zoom: è un software di videochiamata e riunioni virtuali, accessibili da computer desktop, laptop, smartphone e tablet.
    • Google Aula: è un servizio web educativo sviluppato da Google. Fa parte della G Suite per il pacchetto di istruzione, che include documenti Google, Gmail e Google Calendario.
    • Skype: è ideale per gruppi più piccoli fino a 20 persone. È gratuito, a meno che tu non si desidera acquistare credito per effettuare chiamate a telefoni cellulari e telefoni cellulari.
    • Business Skype: consente di aggiungere fino a 250 persone in riunioni online, fornisce sicurezza a un livello professionale, ti consente di Gestisci i conti degli studenti e sono integrati nelle applicazioni per ufficio.

    Tutorials:

    • whatsapp: è un’applicazione di messaggistica per smartphone, in cui vengono inviati e Ricevere messaggi tramite Internet, nonché immagini, documenti, posizioni, contatti, video e registrazioni audio; Effettua chiamate e videochiamate, tra una o più persone.
    • chiama: una telefonata è l’operazione in cui 2 persone sono generalmente comunicate, anche se possono essere diverse persone.

    Partecipazione della classe:

    • Forum: Ci sono innumerevoli forum su argomenti specifici su Internet in cui studenti e insegnanti possono partecipare gratuitamente e quindi imparare a interagire con esperti e conoscere altre opinioni.
    • chat di gruppo: ad esempio, la creazione di gruppi di dibattito negli strumenti precedenti come Whatsapp o Skype può aiutare la partecipazione dei membri.

    Come evitare di essere eccessivamente collegato a Tecnologie digitali?

    In questo momento il nostro modo di interagire con il mondo giorno dopo giorno; A un livello sociale, educativo, professionale e persino di intrattenimento è praticamente laddove la maggior parte delle attività prevede di essere di fronte a uno schermo. Questo può generare una certa saturazione, affaticamento e persino stress.

    Sebbene possiamo utilizzare tecnologie per l’applicazione di insegnamento non è necessario che tutto il nostro compito sia seduto davanti a uno schermo. Pertanto, proponiamo alcune dinamiche per rilassare alcune parti del nostro corpo senza dover smettere di studiare:

    • letture: molti dei compiti accademici supono una lettura precedente di un caso o contenuto accademico. In questo caso, tutti noi che hanno una stampante o una stampa aperta vicino alle nostre case possiamo stampare questi documenti in materia fisica e lettura rilassata, appoggiando la vista della luce dello schermo.
    • Molte conversazioni loro coinvolgere solo l’uso dell’audio. Approfittiamo di questo momento per alzarsi dalla sedia Rimuovere la vista delle tecnologie e concentrati sulla conversazione o parlare mentre camminiamo a guardare l’orizzonte, in questo modo eviteremo un piccolo sedentario e rilasciamo la nostra opinione.
    • Messaggi vocali quando possibile e appropriati. In questo modo non comprometteremo i nostri occhi.
    • Libri e voci audio descritte. La maggior parte dei programmi ha questa opzione. Se ci sentiamo stanchi o abbiamo il privilegio di uscire per una passeggiata, ma dobbiamo fare il nostro compito per il giorno successivo, non dobbiamo necessariamente compromettere il nostro tempo di escursioni. Usando questa opzione La nostra tecnologia leggerà tutto ciò che dobbiamo sapere per la prossima lezione.
    • sfrutta il webinar o le sessioni master per alzarsi e non condizionare il tuo corpo ma solo la tua mente. Possiamo ascoltare e osservare la presentazione, ma non tirocinarci per troppo tempo nella stessa posizione che possiamo sfruttarla per stare in piedi, passeggiando per la stanza o addirittura fare diversi stretching finché non perdiamo la nostra attenzione.

    In conclusione, in questi tempi di quarantena le tecnologie per l’insegnamento sono aumentate, diventano più rilevanti ogni giorno da quando non ne abbiamo accesso ad esso. Allo stesso modo, dobbiamo aggiornarci ed essere aggiornati con le nuove piattaforme. Ma senza dubbio, dobbiamo prenderci cura di noi e cercare di gestirli correttamente in modo da non saturare o avere feriti derivati dal suo uso eccessivo.

    Autore: María Arnaiz Alonso *

    * Laurea in amministrazione e gestione aziendale, Diploma in Scienze aziendali, Master in Gestione delle imprese in Innovazione e internazionalizzazione e tecnico in Internazionalizzazione e Master in Gestione dei progetti internazionali di cooperazione allo sviluppo. Dottorato in integrazione economica. Esperienza del lavoro in Finder, Banca di sviluppo colombiana come leader della componente socioeconomica nel programma delle città sostenibili dell’IDB (Banca di sviluppo inter-americana) e dell’area della competitività territoriale.Direttore dell’istruzione superiore in Edex, società di coaching e consulenza educativa internazionale, leader 16 uffici in 11 paesi in America Latina.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *