Klaus Schmidt-Hebel Economist dell’Università Cattolica: “Cile dovrebbe aumentare l’età pensionabile e aumentare i contributi a AFPS”

Otto anni fa, è entrata in vigore una grande riforma del sistema pensionistico cileno, è entrata in vigore Con il debutto dei Multifondos, e l’economista Klaus Schmidt-Hebbel, accademico dell’Accademico dell’Università Cattolica, ritiene che il modello sia pronto per un altro aggiornamento dato una nuova realtà: le persone vivono di più e gli investimenti pretendono di meno. Di fronte a questo, solleva l’aumento dell’età della pensione e sollevando i contributi a AFP.
Schmidt-Hebbel presiederà oltre il 25 agosto il seminario IV nella sicurezza sociale organizzata dal centro di politica pubblica UC e dal terzo, e che questo anno riceve il nome “investimenti, pensionamento e rischio”.
Uno dei pannelli affronterà i rischi di gestione dell’AFP. La sovrintendenza delle pensioni ha una proposta di vigilanza basata sul rischio. È di interesse per gli affiliati o imporrà solo più costi?
sono perseguiti due cose: cambiare il modo in cui vengono valutati il rischio finanziario degli investimenti effettuati da AFP e limitare il rischio nella gestione di tali fondi. Ciò comporta l’introduzione di un sistema che consente alla superintendenza di valutare e impostare il punteggio ai diversi rischi. Si tratta di uniformare qualcosa che gli AFP hanno già e fanno così sistematicamente comparabili tra loro. L’attività aggiuntiva che devono eseguire è limitata e anche il costo associato. È buono per l’industria e per l’affiliata.
Ci sono argomenti in attesa di come affrontare il rischio di investimenti?
C’è un grande problema in sospeso. Il modo in cui è annunciato il rischio oggi è attraverso i massimi limiti di investimento in alcuni emittenti, strumenti, categorie. Questo è fatto ragionevolmente, ma alcuni casi possono essere arbitrari e con poco a che fare con un’ottimizzazione dell’investimento, nel senso della combinazione tra rischio e ritorno. La grande sfida è vedere come spostare un sistema più ibrido tra i limiti di investimento e un’identificazione quantitativa del rischio, che si traduce in un maggiore beneficio per l’affiliato. Ciò significa un rischio inferiore a ciascun tasso di rendimento, o maggiore ritorno a ciascun livello di rischio in ciascun portafoglio di ciascun multifono.
Cosa ne pensi delle alternative che devono essere inseguite?
Ci sono due forme fondamentali: gli affitti vitali, in cui vengono presi il risparmio accumulato e lo portano al miglior offerente e il ritiro programmato, in Che è lasciare la capitale nell’AFP e per una certa quantità di anni fissi, paga le pensioni. Nel primo caso, il rischio di quanti anni ha il pensionato vivremo, la compagnia di assicurazione prenderà. Nel secondo, l’affiliato. Un argomento che spero che qualcuno copre nel seminario sia il mutuo inverso, che funziona negli Stati Uniti. In questo caso, per completare la tua pensione, una persona può consegnare la sua casa a una compagnia assicurativa, che paga un affitto più un deprezzamento, derivato dal fatto che quando quella persona fallisce la proprietà andrà alla compagnia assicurativa. Sarebbe bello legislarlo come un sistema di pensionamento complementare.
Un’alternativa per affrontare una maggiore aspettativa di vita in Europa è stata quella di sollevare l’età del pensionamento. Pensi che il Cile dovrebbe fare lo stesso?
Sono sicuro che dovrebbe essere fatto. Non siamo ancora molti convinti in Cile, ma le epoche di pensionamento (60 anni nelle donne e 65 negli uomini) sono state fissate nel 1980, quando l’aspettativa di vita era molto bassa. In secondo luogo, il tasso di redditività del sistema pensionistico cileno è stato molto alto e il tasso di redditività del mondo è sceso negli ultimi anni da 80 e 90. Se il tasso di redditività cade e l’aspettativa di vita, ce ne sono due molto forze negative che riducono le pensioni annuali. Dato che, una delle due cose dovrebbe accadere, spero che entrambi: aumentare l’età di essere presidenti e sollevando il tasso di quotazione. Il 10% non è abbastanza.
e quanto aumento?
Non ho fatto lo studio, ma non è difficile farlo: per un capitale che ha tradizionalmente affittato in Cile 8% negli ultimi 30 anni, quanto costa una pensione con quel ritorno e quanto rimane se lo è cade al 4% o al 3% reale, che può essere la tendenza per il futuro? Questo è ciò che dovrebbe essere stimato.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *