Il patologo sottolinea che l’influenza è peggiore del Coronavirus e la popolazione non è vaccinata

al momento in cui questo articolo è scritto, 1.279 persone contagiate e 24 decessi sono confermati dal Coronavirus in California, mentre in Los Contea di Angeles, 295 casi e due morti, essendo le contee di Santa Clara (con 8 decessi), Riverside (4) e Sacramento (3), coloro che segnalano le più grandi figure fatali.

Questo tema di Covid-19 e le malattie si avvicinano quasi quotidianamente da Juan Felix, un dottore laureato di Cornell University Medical College, a New York (1984), la cui residenza nella patologia anatomica lo teneva presso l’ospedale di New York (1985- 1988), e dall’inizio del ’90 è stato dedicato all’insegnamento.

ad

Quando intervistato da Los Angeles Times in spagnolo non lascia i rami e mirano che prima della pandemia di fronte agli Stati Uniti “è meglio ridurre il contatto con altre persone”, da che “mentre più persone sono su un sito, il più rischio di uno di loro potrebbe avere il virus.”

Questo dottore è stato un insegnante per 25 anni presso l’Università del Sud California (USC) e l’ultimo Tre anni è stato un professore presso il Medical College of Wisconsin.

Doctor Juan Felix è professore di medico Il Wisconsin è anche il vicepresidente dell'anatomia patologica e il direttore della patologia chirurgica nella stessa entità.

Il dottore Juan Felix è professore di Medical College of Wisconsin, è anche vicepresidente dell’anatomia patologica e direttore della patologia chirurgica nella stessa entità.
(internet)

ad

Nel giudizio di Felix, l’allarme generato dal Coronavirus porta a discutere le abitudini di Hagiene e il pericolo che l’influenza ha sempre rappresentato.

“Non si vuole mai acquisire uno in Fermity come l’influenza, non lo vuole mai, ma abbiamo sempre acquisito l’influenza e nessuno è stato allarmato così tanto “, ha detto il patologo.

” L’influenza è probabilmente peggiore del Coronavirus, (ma) Si preoccupano di prevenirlo “, ha detto Felix.

Dal criterio del medico, qualcosa che disturba tra la sua gilda è. Quello” c’è un Vaccino per l’influenza e più della metà delle persone non lo prende perché non hanno rispetto per l’influenza. “

” Il panico che sta accadendo non è giustificato “, ha detto.

“Il rischio è ancora maggiore dell’influenza”, ha detto.

Per esperienza, Felix racconta che i pazienti che vanno in ospedale Con test di Covid-19, la maggior parte ha il virus dell’influenza.

“Ci sono più persone con influenza che con il Coronavirus e, naturalmente, non è bello essere esposti a nessun tipo di virus”, lui chiarito.

Per quanto riguarda le persone contagiose con la Vocid-19, l’esperto spiega che oltre il 90% dei pazienti con questa malattia “hanno sintomi non gravi” e recuperano se non sono di un’età avanzata e se non hanno alcuna background da papà .

Ad esempio, cita che le persone 80 anni o quelle che hanno avuto un trapianto se contractano il virus “sono ancora più rischi di avere gravi conseguenze.”

in quello Senso, lo specialista sostiene che insieme al distanziamento sociale in questo momento è essenziale rafforzare le misure dell’igiene. E poiché in molti luoghi gli antibatterici e i disinfettanti sono stati esauriti, il medico spiega qual è il miglior modulo di prevenzione.

ad

“Se uno è spesso lavato con sapone e acqua riduce il rischio di contrarre il virus”, ha concluso.

Felix è un esperto nel campo del cancro cervicale, la sua ricerca ha contribuito nel Aree di diagnosi e trattamento. Attualmente è un professore e vicepresidente di anatomia patologica e direttore della patologia chirurgica presso la Medical College of Wisconsin.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *