I re tornano a Madrid dopo aver esaurito le loro vacanze in Mallorca

una vacanza caricata con impegni pubblici e senza uscite private. Los Reyes Felipe e Letizia e le sue figlie, la principessa Leonor e la Infanta Sofia, tornarono martedì a Madrid per stabilirsi nel Palazzo di La Zarzuela dove spenderebbero ciò che si sottopone dal mese in attesa dell’evoluzione della pandemia di Coronavirus. Quest’anno la famiglia reale non apprezzerà la giornata desiderata di vacanze private, in una destinazione straniera e di solito sconosciuta ai cittadini.

La necropoli di Puig des Molins e il lungomare di Sant Antoni a Ibiza è stato gli oggetti Della sua ultima visita ufficiale prima di andare a Madrid e la prima occasione ha visto i re insieme dopo l’annuncio della Royal House sull’attuale destino di Juan Carlos I, che ha comunicato che è negli Emirati Arabi Uniti dallo scorso 3 agosto. La domanda sul destino del re emerito è in giro per tutti gli atti ufficiali dei re quest’ultima settimana.

Dopo la ricezione di Felipe VI alle autorità autonome e locali nel Palazzo Almudaina Nessuno dei politici di Leader Gettono luce sulla questione, poiché non hanno dato i dettagli degli argomenti trattati nell’incontro. Lo scorso mercoledì, il presidente del governo, Pedro Sánchez, è stato anche richiesto in questa domanda dopo l’ufficio estivo con Felipe VI, dove ha sottolineato che la decisione di annunciare il luogo in cui Juan Carlos proveniva dalla casa reale e degli sé colpiti.

I re hanno dilatato fino a dieci giorni il tempo del loro soggiorno al Palazzo Marivent, che negli ultimi anni è stato a malapena raggiunto la scorsa settimana. Felipe VI e Letizia hanno caricato l’agenda delle attività con entità che sono state appositamente colpite dalla crisi economica derivate dall’allert della salute, con visite a un progetto di inserimento sociale in un quartiere svantaggiato, che frequentavano anche le loro figlie, o la passeggiata Il museo e la casa natale di sfilacciamento Juníporo Serra a Petra per rilanciare all’immagine del religioso, fondatore delle missioni in America e considerato una figura coloniale e razzista da parte della vita nera. Le visite sono state amportate anche quest’anno a Minorca e Ibiza, isole che non sono state sfollate durante le loro vacanze.

A differenza delle precedenti estati, non c’è stata percettiva nei giardini del palazzo o nelle uscite con la regina emerita al Cinema, né ricevimento alla società civile, né cene familiari in famosi ristoranti nella capitale Baleari. I re sono stati rinchiusi a Cal e cantando in Marivent durante i giorni che non avevano atti dichiarato nell’agenda. Né hai trasceso le uscite dalla regina Emerita Sofia o da sua sorella Irene dalla Grecia, che arrivò a Palma all’inizio del mese. Con l’ultima visita ufficiale a Ibiza i re mettono un punto e terminano l’estate più anomala del loro regno.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *