Giamaica Kincaid: libri e storia

Giamaica Kincaid è il nome che ha scelto per se stessa. Nato nelle Antille, sull’isola di San Giovanni Antigua, ha preso fama a New York quando un rinomato newyorkese editor – che era redattore di Truman Capote, tra gli altri famosi autori – ha preso il valore della sua penna e nel suo spazio lo ha fatto conosciuto. La sua letteratura è una croce tra la finzione e i dati della dura vita di questo singolare scrittore.

“Autobiografia di mia madre” e “mio fratello” sono i due libri più popolari a Kincaid. Entrambi sono stati riemessi dal Publisher Txalaparta in un progetto che mira a tradurre e pubblicare in spagnolo tutto il suo lavoro, poiché è un autore che risuona anche per il premio Nobel per la letteratura.

Questo editoriale ha commesso con la cultura E la sovranità informativa del paese basco e dei popoli del mondo ha anche pubblicato “un piccolo posto”, “Lucy”, “nell’ancoraggio del fiume” e “Mr. Potter”. In Argentina, la capitale intellettuale editoriale pubblica entrambi i libri nella sua collezione “Narratori distanti delle banche”.

Giamaica Kincaid: storie della tua vita

Essendo un nativo di un’isola Colonia de Inghilterra nel 1967 con appena nello stato della nazione del 1981 scarica le sue esperienze in uno stile piatto e crudo in un corrosivo e sguardo critico dell’impero, e allo stesso tempo ipnotico e intrappolando dalle storie intime che narra in quei contesti.

Il suo vero nome è Elaine Potter Richardson e viveva sull’isola con sua madre e patrigno fino a Nel 1965 fu inviato a New York per lavorare in case familiari come Au Pair prendersi cura dei bambini.

Ma, una volta arrivato negli Stati Uniti, ha lasciato la famiglia per la quale ha lavorato e ha iniziato a scrivere articoli nei giornali e studiando la fotografia.

Il cambiamento del nome si riferisce a che la sua famiglia di origine disapprovava il suo commercio dello scrittore. Quando viveva ancora con sua madre, bruciava tutti i suoi libri, che la giovane donna rubato dalla biblioteca della città, per farla via da ciò che non voleva per sua figlia.

La tua letteratura è lontana dalla luce, si riferisce al danno causato dall’imperialismo britannico, alle storie sull’odio tra i suoi fratelli antieani, la mancanza di solidarietà, compassione ed empatia.

Lungi dall’aumentare storie con posizioni binarie, i loro libri si aprono per complessità, contraddizioni e miserie che abitano gli esseri umani oltre i conflitti di classe, sesso e razza. Il suo lavoro ritrae la solitudine, la tristezza, la perdita e la miseria che descrivono la realtà delle minoranze nel territorio che l’impero ha definito “la perla dei Caraibi”.

Attualmente vive in Vermont ed è professore presso l’Università di Harvard.

Il suo lavoro è tradotto in spagnolo, italiano, inglese, catalano e basco, parlato nelle regioni di Navarra e Paese Basco.

L’asse della sua letteratura ruota attorno a questioni esistenziali e sociali. Alla urgenza di ridefinizione per allinearsi con lo scopo personale, chiedersi ancora e ancora sull’origine e ciò che ognuno scriverà della storia della propria esistenza.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *