Game of Thrones: la curiosa teoria sulla riappaarance di Jaqen H ' GHAR

HBO

L’episodio più recente del gioco della stagione delle Thrones ha incluso il ritorno di uno dei personaggi più intriganti di La serie e uno che si è svegliato ammirazione con pochissime apparenze.

Vedi anche: Cosa ci ha lasciato gioco dei troni: “La casa del bianco e nero”

Jaqen h’ghar, quel personaggio con nome non prontaneabile e molto difficile da scrivere correttamente nel primo tentativo, è apparso durante la seconda stagione di Game of Thrones, quando ha incontrato Arya e si è rivelato un assassino implacabile. Lì, le ha dato la strana valuta di ferro che Arya ha ora usato per viaggiare a Braavos e incontrarlo.

Questa riapparpazione potrebbe essere stata sorpresa, sia per i seguaci della serie HBO e dei lettori della saga Canzone, poiché questo personaggio non appare nei libri in questo momento nella storia. Ora, nella serie, H’ghar sta assumendo un ruolo che nei libri un personaggio chiamato un tipo gentile. Il nuovo ruolo di mentore di Arya Stark.

HBO

Nell’ultimo episodio, Jaqen H’ghar invita Arya a trasferirsi nella misteriosa casa in bianco e nero. Ciò che ARYA ha e la relazione tra entrambi è certamente un enigma, che è anche arricchito dalla natura di questo personaggio e dal suo cambiamento di volti, ma c’è una teoria interessante su questo personaggio e la sua riapparizione.

Il La teoria è una speculazione che parte delle cose che abbiamo già visto nella serie e altri dettagli come interviste con gli attori, quindi tecnicamente non contengono spoiler.

Chi è Jaqen H’GHAR?

L’attore che gioca a Jaqen H’Ghar, Tom Wlaschiha, ha detto in un colloquio di Hollywood Reporter Intervista:

“Tutto fa parte di un piano più elaborato . Non sappiamo ancora chi sia Jaqen né perché è apparso nella storia in primo luogo. Non spiega mai come è finito nelle cellule nere della fortezza di atterraggio rossa del re e poi ha fatto quel viaggio. Non era una coincidenza.. Esso fa parte di un piano più elaborato, questa è la mia teoria. “

La prima volta Jaqen H’ghar è apparso E N La serie è stata bloccata in una gabbia, quindi può essere chiesa come un uomo con le sue abilità e le sue abilità finissero lì. Sembra improbabile, tranne che lo ha fatto volontariamente. Perché dovrei fare questo?

e arriva la spiegazione: Jaqen H’ghar non è altro che UFFICIO DI SYRO. Ricorda Fiume Syrio?

HBO

è l’uomo che Ned Stark assume per insegnare Arya a usare la spada in prima stagione, noto anche come “la prima spada di Braavos”. È colui che insegna Araya tutti quei movimenti di coloro che poi derisi Sandor Clegane.

Quando CERCEI ordina la cattura di tutto lo STARK in sbarco del re, il rubrica di Syrio affronta gli uomini che vengono a cercare Arya, anche se con lo svantaggio di avere una spada di legno. Ancora, uccidere 5 Uomini Prima di fronte a Meryn Trant, là Arye fugge e finisce la scena, suggerendo che Syrio Forel è morto nelle mani di Meryn Trant “, aveva perso anche la sua spada di legno. Ma mai vediamo davvero la morte di Syrio Foreel sullo schermo.

HBO

La teoria sostiene quindi che Syrio è in realtà riuscito a sfuggire vive, il suo viso è stato cambiato che ora abbiamo identificato come quello di Jaqen H’ghar e ci ha presentato in una di quelle gabbie, per essere trasferito verso il Nord. Poi si riunì con Arya e dal primo momento è stato molto gentile con lei, proprio perché la conoscevo già ed era il suo mentore e l’insegnante.

Questa teoria è stata gestita ampiamente dai lettori dei romanzi , ma George RR Martin è stato sorpreso da lei, lasciando a dare un’occhiata che non è qualcosa che ha pianificato. Inoltre, nei libri ci sono alcune differenze e impedimenti (ad esempio, i cambiamenti di faccia sono molto più complessi) che non permetterebbero che questa teoria funzioni.

Vedi anche: George R.R. Martin conferma che alcuni lettori indovina il gioco di Game of Thrones (senza spoiler)

nella serie, invece, con le versioni che ci siamo incontrati da Syrio Forel, Jaqen H’ghar e uomini senza volto, questo La teoria si adatta perfettamente. Forse è uno di questi cambiamenti che i creatori della serie fanno dei libri, in questo caso per portare la storia verso una teoria molto costante.O forse no.

Evidenza

come possibile evidenza che supporta questa teoria è menzionato quanto segue:

  • Una delle frasi più memorabili del forefo di Syrio nella serie è “C’è solo un Dio e il suo nome è la morte, e c’è solo una cosa che dico al Dio della morte: oggi no.” Le sue ultime parole prima di affrontare Meryn Trante è proprio per chiedere ad Arya “Cosa diciamo al Dio della morte?”, A cosa ha risposto “oggi non”, prima di fuggire.

Questa potrebbe essere una traccia che siro Non morirà in questo confronto, ma è anche un legame con la casa in bianco e nero che abbiamo visto nell’episodio più recente, che è un tempio dedicato al dio della morte.

  • Un’altra possibile traccia è l’elenco dei nomi delle persone che Arya vogliono uccidere, che recitava nell’ultimo episodio per un’intera notte fuori dalla casa in bianco e nero.
HBO

Questo è stato ridotto, in parte perché molti dei nomi che originariamente menzionati sono persone che sono già morte (come Joffrey e Tywin Lannister), ma tra I nomi che seguono la lista è Meryn Trant, che è stata sulla sua lista dall’inizio, proprio perché crede che abbia assassinato il rubrica di Syrio.

sarà la riapparizione di L’elenco ARYA e il nome di Meryn Trant un promemoria di quello che è successo con Syrio Forel, per portarci alla rivelazione per quanto riguarda Jaqen H’ghar?

Cosa ne pensi di questa teoria?

Vedi anche: 5 Ridicous ma convincenti teorie del fan sul gioco dei troni

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *