Foto di Apple vs Foto di Google, che è meglio?

Trovare un servizio cloud che si adatta ai nostri bisogni non dovrebbe essere un lavoro molto difficile, il problema è quando le due alternative che abbiamo sono incredibilmente buone. Se non decidi tra l’utilizzo di foto di Google o foto di Apple, oggi lasceremo un articolo confrontandoli confrontandoli in basso.

Entrambi i servizi sono abbastanza simili e abbastanza buoni, ma ci sono alcune sezioni in quale potrebbe essere molto migliore dell’altro. Continua a leggere per sapere quale scegliere da!

Comparatore: Apple Foto vs Foto di Google

multiplatform

In questa sezione non è necessario essere troppo intelligenti per sapere chi è il vincitore chiaro. Qui le foto di Google prendono il palmo, e possiamo trovarla praticamente a qualsiasi piattaforma, mentre le foto Apple sono piastrellate solo per i prodotti Apple.

Le foto di Apple possono essere attivate su Mac, iOS e Windows, essendo quest’ultimo A una versione un po ‘scarsa dell’applicazione. Nel frattempo, le foto di Google sono su Mac, Windows, Android e dispositivi con iOS. Pertanto, sebbene le foto di Apple siano più intuitive da usare, Google vince in estensione.

album e condivisione

In questa sezione, potresti essere in grado di trovare che le foto di Apple è molto più intuitiva da usare, specialmente se usi già un iPhone o un dispositivo di ecosistema Apple. Tuttavia, l’utilizzo di Google Photos è un po ‘più semplice del servizio del Cupertino, ma non troppo.

Entrambi i servizi sono in grado di creare album usando i metadati delle foto, come la loro posizione, il momento, come la loro posizione, il momento, o anche se è un selfie o una foto normale. La condivisione di questi album è molto semplice in entrambe le applicazioni, offrendoci ad aggiungere gli utenti se è ciò che vogliamo. Ma se qualcosa devi dare alle foto di Google, è che la tua compatibilità Android rende molto più facile vedere le immagini su questi dispositivi.

Qui non siamo riusciti a trovare alcun vincitore chiaro, il risultato dipenderà da chi Ti senti più comodo durante la visualizzazione e la condivisione di immagini.

Modifica strumenti

Nell’edizione abbiamo Dichiarare le foto di Apple come vincitore chiaro prima di iniziare a parlare di più profondità.

Mentre entrambi i servizi ci offrono molte opzioni e funzionalità quando si ritocca le immagini salvate in esse, le foto di Apple forniscono molto di più Risultati professionali ed estetici. Anche nell’applicazione mobile, offre più funzioni di base in termini di modifica, possiamo modificare una foto molto più facile e migliore rispetto alle foto di Google.

Sebbene, anzi, non possiamo modificare con tutti gli strumenti che Macos ci offre, sì, possiamo ottenere grandi risultati con esso.

Privacy

per un lungo Tempo possiamo goderci ricerche intelligenti su Google Photos, ma con l’arrivo di IOS 10, Apple ha introdotto questa stessa funzionalità nelle foto dell’applicazione. Da quel momento, il cupertino usa l’intelligenza artificiale per etichettare e categorizzare le foto, in modo da poter trovare ciò di cui hai bisogno quando ne hai bisogno.

Tuttavia, sarebbe ingiusto dire che Apple fa meglio di Google, Quando è precisamente al contrario. Google è un sistema basato rigorosamente nel cloud, che ti aiuta a migliorare la tua IA e classificare le immagini con risultati migliori, inoltre, ci vuole più tempo a farlo.

Entrambi hanno la funzione di etichettatura del fattore, in modo che la funzione di etichettatura del fattore Possiamo trovare i nostri amici e la famiglia in pochi secondi.

Per quanto riguarda la sicurezza, le foto di Apple sono chiaramente superiori. E, mentre nelle foto di Google tutte queste informazioni vengono salvate sui tuoi server, nelle foto Apple viene salvata sul dispositivo. Ciò migliora la sicurezza, ma anche un po ‘impedisce il progresso dell’intelligenza artificiale.

storage e prezzo

> Una delle cose più positive che possiamo trovare in Google Photos è che ci consente di memorizzare immagini infinite, purché li aumentiamo ad alta qualità e non nella sua qualità completa (massimo 16MP per le foto e massimo per il massimo Video). D’altra parte, ci offre ai primi 15 GB di deposito, che può quindi aumentare a un minimo di 100 GB per $ 1,99.

Dall’altra parte abbiamo foto Apple, che ci dà solo 5 GB di spazio di archiviazione Gratuito, che sarà riempito in pochi mesi. Possiamo aumentare il piano a 50 GB per soli $ 0,99.

Mentre lo stoccaggio massimo che possiamo acquistare nelle foto Apple è 1 TB, a 9,99 dollari al mese, in Google Photos possiamo aumentare il piano fino a 30 TB, una barbarie autentica e che ci dà un totale di 299,99 dollari al mese.

Ma se non sei un utente troppo impegnativo e non importa se la foto viene salvata in piena o alta qualità, possiamo solo dire che Google è gratuito e illimitato ed è anche Molto più flessibile delle foto di Apple.

CONCLUSIONI

Se hai raggiunto questo punto, ti assumiamo Dovrebbe essere disposto a sapere quale servizio stare con. Se dopotutto continuiamo con un po ‘di dubbio, ti aiutiamo a chiarirli.

Entrambi i servizi sono eccellenti, e sebbene si possa superare un altro in determinate sezioni, l’esperienza dell’uso non sarà così radicalmente diversa da giorno per giorno. Se hai un iPhone e usi l’intero ecosistema di Apple, ti consigliamo di stare con le foto di Apple.

Se altrimenti la maggior parte dei tuoi dispositivi non ha nulla a che fare con la mela, potresti facilmente optare per Google Photos .

Se tutti i tuoi dispositivi provengono da Apple ma non si desidera pagare per caricare le immagini sul cloud, quindi ti invitiamo a utilizzare il servizio Google.

Potrebbe interessarti | Come visualizzare le tue foto su tutti i tuoi dispositivi Apple

una delle notizie principali di ios 10 in foto

il bene da vivere Nel 21 ° secolo è che, sebbene utilizziamo servizi separati, in pochi secondi possiamo trasferire dati e immagini da Google Photos alle foto Apple, quindi non preoccuparti, il cambiamento non è così radicale come vogliono crederci.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *