Fisioterapia (Italiano)

Pubblicato da Juan Antonio González García il 13 gennaio 2010

L’articolazione del ginocchio è una delle più trattate in molte unità di fisioterapia . Come in tutti gli altri casi, la valutazione è una pietra angolare del nostro intervento. La misurazione dell’ampiezza del movimento è la chiave per valutare la funzionalità. Ci sono diversi modi per portarlo fuori. Qui proponiamo che sembri più appropriato.

sono diversi modi per eseguire il gonometria del golino. Vary a seconda della posizione adottata dal paziente per la misurazione. Parliamo sempre di una misura con il goniometro convenzionale, il modo più usuale. La decisione sulla forma di misurazione sarà condizionata dal luogo di misurazione (letto ospedaliero, barella, poltrona, sedia), le possibilità di mobilità del paziente (per fragilità, obesità), e le condizioni del ginocchio (infiammate e dolorose , bendato, con redines, con graffette, ecc.). A seconda di queste variabili, proponiamo che per le ginocchia appena gestite, con bende e graffette, con un importante componente arrabbiato, è misurato in un decubito supino con flessione dell’anca e ginocchio allo stesso tempo, attivamente e / o passivamente. La paura del movimento del dolore non consiglia più posizioni “aggressive”.

Se lo stato è lo stesso tranne perché c’è meno dolore, un miglior movimento globale e una certa familiarità con il gesto del fisioterapista, puoi chiedere il paziente chi si sente sul bordo del letto o della poltrona. La flessione attiva e passiva e l’estensione viene quindi misurata. Nel caso della gravità piegata aiuta il movimento. Questa situazione di misurazione è quella che può essere fornita nei giorni immediati di un intervento di protesi del ginocchio .

Infine, nei casi in cui il dolore non genera paura del movimento e non vi è alcuna fasciatura (ad esempio dopo una settimana dell’intervento per la protesi o per legamamentalmente) la posizione del decubito supino con la piegatura dell’anca, più o meno, 90º. Questa posizione offre alcuni vantaggi. Per cominciare, il decubito supino è la posizione di normalmente valutare il paziente (dopo aver osservato il suo modo di arrivare in consultazione, il suo modo di spogliarsi e da Trasferimento Acer alla barella). Controlliamo, ad esempio lo stato della cicatrice, segni di flogito, cambiamenti da colorare, lividi, mobilità rotolaria, ampiezza dell’estensione, ecc. Per misurare la gamma giunta (RA), abbiamo ordinato una flessione attiva dell’anca a 90º e concomitante piegatura del ginocchio. La gravità, di nuovo, aiuta il movimento, e il paziente controlla il gesto basato sulla sua cineziosato e il suo dolore. L’accorciamento del precedente retto dei quadricipiti (singolo muscolo biarticolare) diminuisce il freno muscolare che si verifica in altre posizioni.

In questa posizione possiamo continuare a valutare l’articolazione per palpazione (in flessione dell’anca e ginocchio) , Apportare esplorazioni speciali (test del cassetto, ad esempio) e proporre esercizi molto presenti in qualsiasi condizione del ginocchio (quadrifricio isometrico, flessoextension sul piano della barena, elevazione dell’intero elemento inferiore, boost motorizzazione, ecc.).

In questo modo facciamo una valutazione abbastanza completa del ginocchio senza cambiare posizione per il paziente (spesso con difficoltà di mobilità per età, obesità, ecc.). Altre posizioni ci darà anche una misura della Ra del ginocchio. Così, il decubito prono (con tensione del precedente retto dei quadricipiti), il decubito laterale o la se stestazione. Ma pensiamo, sono meno pratici, quindi ha indicato qui.

Video sul Gonometry Gonometry in DECUBITO SUPINA.

In ogni caso, qualsiasi misura è valida Come la posizione in cui è stato preso e, molto di più è riflesso in dettaglio, se è sempre preso con lo stesso strumento di misurazione e dello stesso fisioterapista. Non dimentichiamo che, per confrontare le misurazioni e vedere l’evoluzione, è necessario tenere conto se viene effettuata una misura passiva e / o attiva, l’ora del giorno in cui viene effettuata la misura, se è fatto prima, durante o dopo Fisioterapia e qualsiasi altra circostanza che colpisce la misurazione (aumento del dolore, del trauma, dell’infiammazione, dei farmaci, della motivazione, della spiegazione del gesto al paziente, ecc.).

Leggi di più Fisioterapia.

Nessun messaggio correlato.

tags: protesi del ginocchio, ginocchio

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *