Denise Branches, il dentista che si prende cura della salute buccale degli intubati (6/6)

un anno fa che Denise funziona dal lunedì a lunedì. Il suo compito principale è quello di evitare infezioni orali in pazienti gravi, in particolare intubati. Molti finiscono per immersioni e Denise, che affrontano il giorno dopo giorno una routine dolorosa, cerca di fornire amore e sostenere gli ammalati nelle loro ultime ore.

“Molti di loro ci avranno solo nel loro momento finale. Noi sapere quanto dura la battaglia quando sono qui, è molto doloroso per noi. È una morte molto solitaria, “è stata eccitata.

Per settimane il Brasile registra le sue peggiori figure di mortalità. Gli ospedali di San Paolo e molte città brasiliane sono sull’orlo del collasso. Questa situazione ha costretto il governatore João Doo ad adottare fino al 19 marzo un coprifuoco tra le 23:00 e le 5:00, insieme ad altre misure restrittive che influenzano il funzionamento di bar e ristoranti e Questo mira ad aumentare il distanziamento sociale.

Denise Branches è stata la prima persona in Brasile che ha ricevuto il vaccino di Astrazeneca.
Denise Branches era il Prima persona in Brasile che ha ricevuto il vaccino AstraZeneca. © Louise Raulais / Francia 24

Denise, che non è nemmeno riposato per il tuo compleanno, deplora la mancanza di coscienza sociale nel peggior momento della pandemia. “Proprio ora dobbiamo capire che siamo vittime di un virus che sta prendendo le nostre famiglie … ma questo non sembra essere sufficiente per le persone per sollevare e usare la maschera”, dice. L’esperto riconosce che sente a miscela di rabbia e impotenza Quando si vede in televisione le immagini delle parti multitudinali detenute in diversi luoghi in Brasile.

Denise è stata la prima persona in Brasile che ha ricevuto il vaccino Astrazeneca. Ha partecipato come volontario nelle prove per aiutare nella lotta contro il Coronavirus. Nella prima fase ha ricevuto un placebo, in particolare un vaccino contro la meningite. Per lei è stato molto importante collaborare con l’intero processo di ricerca scientifica.

ancora e ancora , questo professionista ricorda ai colleghi che hanno perso durante l’anno scorso, vittime del Covid-19, sia i sanitari che il personale della pulizia e della sicurezza dell’ospedale, il loro desiderio è che la vaccinazione raggiunge il maggior numero possibile di una persona possibile Come ad un tempo ragionevole per fermare il progresso del Coronavirus.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *