Compleanno di Kim Jong-IL

Aurélien DucouDray ((Chateauroux, Francia, 1973) è un giornalista, fotoreporter e scriptwriter. Dopo aver letto Evasion del campo 14 (Blaine Harden, Kailas, 2014), che racconta la vita dell’anno il solo nordcoreano che è nato e riuscì a sfuggire da un campo della concentrazione della Corea del Nord, si chiese se la felicità potesse esistere. Per rispondere a questa domanda, e a Sii fedele alla sua fonte principale, ha deciso di spiegare la vita quotidiana di quel regime attraverso gli occhi di un bambino.

Il punto di vista, la narrazione e Il ritmo rendi questo album una preziosa cronaca sociopolitica del regime nordcoreano

Jung San ha otto anni e ha il privilegio di essere il capo della gioventù patriottica del suo quartiere. Anche se con molti anni di differenza, è nato lo stesso giorno in cui Kim Jong-Il, che è fortuna per Lui perché nel suo paese è celebrato solo un compleanno, il grande leader. Jung San Lee Soldier Comics Weng, gioca a combattere contro i cani americani oi pupazzi del sud, adempiendo le loro ore di lavoro agricole obbligatorie, sport con la notte pattuglia e vive tutto con l’ingenuità e l’innocenza che condivide una grande generazione ben indottrinata. Ma la sua eaverizzazione fede nella famiglia Kim inizia a crack dopo un sacco di carestia e una rivelazione familiare. (A proposito, la parola “carestia” è vietata nella Corea del Nord. È inoltre vietato disegnare qualsiasi membro della famiglia dei grandi leader.) La famiglia di Jung San prende la decisione più difficile e pericolosa della sua vita ed è lì quando l’innocenza è lasciato dietro e Jung intraprende la propria discesa agli inferi che ti porterà a dissenso e impegno politico cementato da esperienze personali molto dure.

Anche se a un paio di volte il lettore è dovuto al protagonista, la scelta del punto di vista, narrazione e ritmo rendono questo album una preziosa cronaca sociopolitica di ciò che accade nel regime del Nord Coreano. Per questo, Ducudray ha alleato con l’illustratore Mélanie Allag (Nantes, Francia , 1981), che con it anteprime al suo primo fumetto. Di collezione rotonda, morbida e contrastante di colori attraenti, con un’enfasi sul realismo espressivo. Il disegno aiuta la storia per rimanere nell’idea del punto di vista A del protagonista. Secondo l’autore stesso, durante i tre anni di creazione di questo fumetto, il suo stile si è evoluto dal Naif al disegno realistico assimilato con le illustrazioni della propaganda nordcoreana.
Una curiosità, tutto nel fumetto è documentato ed è fedeli alle loro fonti meno il carattere dei fumetti che il protagonista legge. Il soldato di Weng è una creazione dei due autori nell’immagine e nella somiglianza del DC Sergeant Rock.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *