Andiamo alla citadella!

di Victoria Curiel

Cap-haitien-citadelle-laferriere_1189_22638571d68b3d4l Per i Dominicani interessati a creare un turismo storico diverso, storico e scoperta di siti e luoghi di ciò che originariamente chiamato “La Hispaniola”, DS Voyages, Turista Operatore che presiede Denise Reyes, che è un esperto della realtà domenicana-haitiana, membro della commissione bilaterale mista, assegnata al ministero degli Esteri, ha progettato il viaggio un “ISLA-Two Paesi”, organizzato per conoscere durante un weekend La Citadelle ad Haiti, quel monumento storico dell’inizio del diciannovesimo secolo.

Storia di un sito del patrimonio mondiale

La Citadelle Laferrière o Citadelle Henry Christophe o semplicemente la Cittadella, è una grande montagna Fortezza nel Nord Haiti, a circa 17 miglia (27 km) a sud della città di Cape Haitian e cinque miglia (8 km) in salita la città di Milot, una città ai piedi della Citadelle, che è la più grande fortezza in America ed è stata nominata dall’educazione delle Nazioni Unite, dalla scienza e dall’organizzazione culturale (UNESCO) come sito del patrimonio mondiale nel 1982 , insieme al vicino Palazzo Sans-Souci. La forza della montagna è diventata un’icona di Haiti. La Cittadella fu costruita da Henri Christophe, un leader chiave nella ribellione degli schiavi di Haiti, dopo che Haiti divenne indipendente dalla Francia all’inizio del XIX secolo, si trova in cima a una collina alta da 3000 piedi. Questa grande struttura in pietra è stata costruita da 20.000 lavoratori tra gli anni 1805 e il 1820, come parte di un sistema di fortificazioni progettato da Christophe, prendendo come modella il PostatDam Frederick Palace, in Prussia, per mantenere la nuova nazione indipendente e sicura prima del nuovo attacco dalla Francia. Le palle delle pistole impilate nella fortezza sono ancora conservate. Gli aneddoti che dalla fortezza si possono vedere l’isola di Cuba nei giorni liberi.

Citadelle2 Questo tour inizia il venerdì, con l’uscita verso Montecristi, posizione Vicino a uno dei confini con Haiti. In questa città ci sarà un tour della città che include una visita al famoso Morro. El Morro è un termine spagnolo che significa “roccia o porzione di terra”, questa parola rende il nome il più famoso e prominente incidente geografico dell’intera costa nord-occidentale.

Separato dalla terraferma dalla rete di navigabile tubi inclusi nel Parco Nazionale di Montecristi, El Morro è un terroir indipendente. I suoi 239 metri lo indicano come una delle più grandi cays adiacenti nella Repubblica Dominicana e la sua forma imponente è proiettata all’orizzonte dell’intera baia di Manzanillo, che con L’avanzata del tempo è diventata uno dei paesaggi panoramici più noti e distintivi del paese. Alcuni pensano che questo sistema montuoso sia immerso nell’Atlantico e diventa ciò che la Sierra Maestra de Cuba è. In rotta verso la Spagna, Cristóbal Colón come Passò attraverso queste coste era così colpito da essere battezzato come Monte de Cristo o Monte Cristi, nome da cui oggi la testa comune e per estensione, la provincia, prende il suo nome. Il Mor RO attualmente identifica non solo la Provincia e il Comune di San Fernando de Montecristi, ma è anche il simbolo caratteristico dell’intera linea nord-occidentale. Al tramonto di quel primo giorno, è diviso da Dajabón, una provincia di confine dove è sovrastare. Il giorno dopo, sarà sempre un sabato, dopo la colazione, parte verso il confine con Haiti, per soddisfare le formalità dell’immigrazione che richiedono di entrare in questo paese vicino. Dopo aver attraversato il confine, il tour è diretto verso Milot *, una città ai piedi della Citadella, il cui accesso è realizzato parzialmente in veicoli, e poi a piedi o lomo de mula. Alla conclusione di questa importante visita, un pranzo di cucina haitiana è offerto in un ristorante tipico situato in un centro culturale chiamato Lakou Lakay. Alla fine ci sarà anche un piccolo campione di folclore locale. E dopo una pausa, sarà il ritorno al confine e a Santo Domingo.

* A Milot, Prima di salire la citadella, c’è un piccolo mercato di artigianato tipico haitiano, dove è possibile acquisire pezzi autentici Dall’arte haitiana riconosciuta e interessante

il prezzo a persona, in una camera doppia è USD $ 250,00. Le persone con visto americano o comunità europea non hanno bisogno di un visto Haiti, che costa $ 100,00 USD, e il passaporto è depositato con una foto di 2 × 2 al mattino e consegnalo nel pomeriggio. Prenotazioni al telefono (809) 472-6589 o fax (809) 541-8095. Se preferisci, puoi andare direttamente o personalmente, agli uffici di D.S.Viaggi, situati a Plaza Fernández II, locale 15-B, su Winston Churchill Avenue.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *