Aleksander Doba (Italiano)

Aleksander Doba è stato nominato avventuriero dell’anno dalla prestigiosa rivista nazionale geografica. Scopriamo perché.

il 19 aprile, Aleksander Doba rimase l’ultima miglia solida del suo viaggio attraverso l’Oceano Atlantico. Un viaggio di 12.418 km. Che ha completato con Olo, il suo kayak di 7 metri con cui ha raggiunto la “baia della spiaggia di Smirna” in Florida. Per noi, la sfida accusa ancora più rilevanza se prendiamo in considerazione l’età dell’avventuriero, niente di più e niente di meno di 68 anni.

Aleksander Doba

Aleksander Doba

“Quando le persone mi chiedono la mia età Rispondo che loro dicendo:” Non sono vecchio! Ho 68 anni di giovani! “

Dub, partito dal porto di Lisbona il 5 ottobre 2013 con l’intenzione di canottare 8690 km. che separava l’Europa dagli Stati Uniti e con le previsioni per completare l’avventura per metà febbraio 2014. Tuttavia, vari temporanei e fallimenti A nome della squadra a bordo deviato Doba dal percorso originale rendendolo a canottaggio 2000 km. Extra e passano nell’oceano altri due mesi del previsto. Con circa sette mesi di viaggio, Doba ha battuto il record della durata di Un viaggio da solista e kayak. Attualmente è una delle due persone che sono riuscite a attraversare l’Oceano Atlantico da solo e senza vela.

Per completare la spedizione, Doba salpò circa 50 km. Un giorno, attività che faceva durante la notte, quando le temperature sono cadute. Non ha mai dormito più di 6 ore al giorno. Lo spazio di OLO era molto piccolo ed è stato ottimizzato per portare rifornimenti e attrezzature tecniche abbastanza da sopportare l’intero percorso. Una volta svanì abbastanza dalla riva, Doba spogliata per continuare il viaggio “più comodo”.

Secondo Doba stesso, è stato accompagnato da tutto il momento, quando Non erano uccelli costieri, si avvicinarono a pesci, delfini, tartarughe e persino squali.

doba ricordato “dozzine di squali curiosi mi hanno avvicinato, ma solo uno ha cercato di attaccarmi , Dovevo colpirlo forte sulla sua testa con il canottaggio per spaventarlo via “Ha anche commentato quanto fosse curioso di vedere il pesce volante nelle zone più calde dell’Atlantico. “Quando uno di loro atterrò involontariamente nel mio kayak, ero molto felice perché quella notte non avrei dovuto cenare il cibo disidratato che stavo succedendo.”

senza titolo-1

doba non ha iniziato a crollare in kayak fino a quando non ha raggiunto 34 anni e non si è allentato soprattutto Prepara la tua avventura.

“Mi considero un turista”, ha spiegato. “Faccio spedizioni oceaniche come turista e un turista non prepara troppo, se, sono fisicamente abbastanza attivo, sto andando in bicicletta, lavoro nel giardino della mia casa e mi piace molto camminare. “

A parte alcune eruzioni cutanee a causa della lunga esposizione a causa della lunga esposizione all’acqua salata, sembra che Doba non abbia sofferto molte alterce fisiche. Ma il viaggio non era facile. Dopo Navigazione per qualcosa di più di due mesi, nel mezzo dell’oceano il telefono satellitare e il telefono satellitare di Doba ha smesso di funzionare in modo che sia successo in incommunicado 47 giorni. Le batterie fallissero in modo che questo ingegnere pensionato dovesse risolverli per far funzionare la propria squadra ed essere in grado di operare continuare il loro viaggio. In alcune sezioni, Doba ha dovuto remare ondate di quasi 10 metri. Ha anche dovuto affrontare i venti contro e flussi che gli hanno tenuto a canottaggio alla deriva nel noto triangolo di Bermuda per settimane, anche raggiungendo fino a tre volte dallo stesso percorso.

Infine, il timone di Kayak non può sopportare i frullati delle tempeste e Doba è stata costretta a fare una fermata tecnica a Bermuda per riparare la barca. Una volta riparata, Doba è tornata al punto esatto del percorso dove è partito per finire a 1,127 km. Che avevano lasciato per completare la sfida. Doba ha colto l’occasione per fare un’altra importante modifica a Olo e tolse le barre antispinte che aveva trasportato da quando se ne andò. Con questo cambiamento, Doba affermò andare molto più a suo agio poiché il kayak era più stabile e offerto tanta resistenza al vento.

Ma questa non è stata l’unica avventura di Doba, Anche se ora stava facendo la spedizione dai punti più remoti dell’Atlantico, nel 2010, il polacco ha fatto lo stesso ma viaggiando il percorso più breve, da “Dakar”, Senegal a “Acaru” in Brasile. Dopo 5.472 km. E 99 giorni, Doba ha completato con successo la sua prima spedizione Trasatlantica.

Doba durante la sua prima spedizione in Brasile.

Secondo il Doba stesso “La prima spedizione transatlantica mi ha aiutato a testare me stesso già olo e il secondo per superarmi. Ho due figli e due nipoti. Spero che impari a non temere i sogni, trasformarli in piani, farli diventare realtà e sentire la soddisfazione di ottenere grandi imprese. “

Intervista con Aleksander Doba :

National Geographic

Hai visto del cestino lungo il percorso? Qual è lo stato del Oceano in generale?

in entrambe le rotte, stavo fluttuando spazzatura sulle coste dell’Africa ed in Europa. Tuttavia, in generale dal mio punto di vista basso, l’oceano sembrava Pulito. Non ho visto macchie di petrolio galleggianti o grandi quantità di spazzatura. Il più grande pezzo di spazzatura che VI era un barile di plastica di 200 litri.

da che potresti dormire solo in una postura. È c Orrect?

Sì, ma mentre consumano provviste sono stato in grado di riorganizzare lo spazio per dormire in altre posizioni.

è molto più difficile rovinare il tuo kayak di quello tradizionale?

olo è lungo circa 7 metri e pesa 500 kg. La navigazione con Olo era molto più difficile del farlo con un kayak convenzionale.

doba4_560bd17676

Pensando ad un certo punto non andresti in Florida?

no, anche se quelle 40 notti serali estreme per combattere contro venti e corrieres Nel triangolo della Bermuda mi preoccupava molto.

Hai paura della tua vita in occasione?

Quando ero da solo nell’oceano non ho paurato per la mia vita in qualsiasi momento. Tuttavia, in Brasile, quando stavo navigando attraverso l’Amazzonia nel 2011 sono sopravvissuto a due attacchi di guerriglieri armati. Mi hanno rubato per ore e una settimana dopo raggiunse. In entrambi i casi mi hanno indicato con fucili, pistole e machete. Non ero sicuro se mi darei vivo vivo.

Cosa ti dice che tua moglie ti dice quando gli dici che stai per attraversare un kayak?

ha sempre cercato di rimuovere queste idee dalla testa, la verità è che sono momenti difficili tra loro.

Pensi di restituire qualcosa del genere?

Non ho intenzione di fila l’Oceano Atlantico, ma pagaia da qualche altra parte .. forse.

Testo tradotto dall’articolo “Aventure of the Year 2014/2015” di National Geographic.

Maggiori informazioni su Il tuo sito web www.aleksanderdoba .pl

pubblicato da entreesafios13 / 12/2014 barca, diversi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *