Aggiornamento JQuery 3.0 | Tanta comunicazione, agenzia di marketing digitale

conteggio post visualizzazioni

pochi giorni fa abbiamo visto in questo blog che jquery ha aggiornato la versione e anche se eravamo già avanzato che non ci sarebbero molti problemi per la retrazione, mettono una guida di aggiornamento e un plug-in a nostra disposizione per identificare i problemi di compatibilità nel nostro codice.

Ho deciso di provarlo e per questo stiamo andando Per fare un progetto con un carico medio di codice jQuery, aggiornare la versione a 3.0 e vedere se troviamo un po ‘di problemi e lo risolviamo, se il caso è dato.

Modifica della versione jQuery

Come vediamo nell’immagine, su questo progetto, viene utilizzata la versione 1.9.1 di JQuery.

Aggiornamento JQuery 3: versione jquery originale: 1.9. 1

Nel momento in cui sembra che il CDN di Google non rimanga ancora questa versione, quindi dovremo caricarlo dal JQuery CDN stesso (anche se sie MPRE Possiamo scaricarlo e aggiungerlo localmente).

Aggiungere il jQuery Migrate Plugin:
<script src="https://code.jquery.com/jquery-migrate-3.0.0.js"></script>

Controllo e fissaggio degli errori

Apriamo l’HTML nel nostro browser preferito e consulta la console degli strumenti di sviluppo. Vediamo come la migrazione jQuery ci avvisa che stiamo utilizzando un metodo obsoleto: jQuery.fn.load().

Errori trovati da jQuery migrate.

Distribuisci dove mette console.trace() e trova il file esatto e la riga di codice in cui viene utilizzato il metodo obsoleto. In questo caso, è sulla linea del 1934 del Comune Common.js

linea e linea di codice in cui viene trovata la funzione obsoleta

Abbiamo consultato la Guida all’aggiornamento e ci dice che i metodi IV ID = “3C267453CC” sono stati eliminati e che utilizzano invece il per l’assegnazione degli eventi. https://jquery.com/upgrade-guide/3.0/#breaking-change-load-unload-and-error-removed

Pertanto, ciò che avevamo prima,
jQuery(window).load(function(){
...
});

Ora dovrei essere così :

jQuery(window).on('load',function(){
...
});

Raffrediamo l’HTML che abbiamo aperto nel browser e nella console i problemi rilevati sono scomparsi.

Riepilogo, seguendo buone pratiche e mantenendo un codice più o meno vicino alle ultime versioni di jQuery, il cambio della versione non è molto “traumatico”. E grazie ai due strumenti che ci fornisce jQuery, possiamo analizzare un V Issazo i potenziali problemi e li risolvono in modo più efficace.

pd: questo non tiene conto di altri plugin o librerie dipendenti dalla versione jQuery, quindi dovremmo assicurarci che stiamo usando le ultime versioni di esse e / o che sono compatibili con jQuery 3.0 prima di optare per l’aggiornamento.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *